La regina del deserto cerca il nuovo driver!

Vendesi spettacolare TOYOTA HDJ 80 ANNO 1996 con 246.412 km, sempre tenuta in garage e in maniera maniacale. Omologata 8 persone.
Regina del deserto 24 valvole, preparata per affrontare lunghi viaggi in sicurezza e affidabilità, con le seguenti modifiche:
Molle old man emu heavy duty
8 ammortizzatori oram step 3 a gas con serbatoio separato
Entrambe le barre panard sono stati allungati per allineare gli assali
Anche le boccole sugli attacchi al ponte dei puntoni sono state sostituite con quelle eccentriche del caster kit old man emu, per ripristinare il corretto angolo di incidenza delle ruote
Distanziali da 3 cm in alluminio
Copertoni al 80% bf all terrain
Ammortizzatore di sterzo old man emu
Filtro gasolio/separatore d’acqua della racor, per prevenire problemi durante i viaggi
Accorciamento tubo di scarico
Snorkel safari
Stacca batterie
Verricello warn elettrico
Compressore aria viair 350 c
Serbatoio d’aria
Fari supplementari ant e post
Binda
Cancello porta ruota kaymar
Porta pacchi in alluminio outback
Doccetta estensibile
Paraurti in duro alluminio da 8 mm ant e post dotati di gancio traino
Piastre protettive in duro alluminio da 8mm di poste anteriormente e al posteriore per salvaguardare i serbatoi supplementari
Serbatoio acqua da 80 litri in acciaio inox
Serbatoio gasolio da 100 litri, in acciaio inox comunicante con quello di serie attraverso pompa elettrica azionabile comodamente dall’abitacolo
Block sistem
Scivole da sabbia
Kit gonfia-sgonfia
Etc etc etc…
Spesi oltre 25000 euro!!!
Naturalmente tutta OMOLOGATA con svariate misure copertoni
Fatto da pochissimi da circa 40 km, esattamente al km 246.370 km cinghia di distribuzione e tagliando completo!!!

Pubblicata nella nota rivista di ELABORARE 4X4 con un lunghissimo articolo dedicato a questa vettura!!!

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: (#10) To use 'Page Public Content Access', your use of this endpoint must be reviewed and approved by Facebook. To submit this 'Page Public Content Access' feature for review please read our documentation on reviewable features: https://developers.facebook.com/docs/apps/review.
Type: OAuthException
Code: 10
Click here to Troubleshoot.

Ain Ouadette, il viaggio esotico in Tunisia targato Desert Experience

Un viaggio di 8 giorni fra le suggestive dune e gli scenari cinematografici con il Team di Desert Experience, solo per cultori ed amanti di offroad muniti di fuoristrada.
Sono appena iniziate le iscrizioni.

https://www.desertexperience.it/13-news/223-viaggio-tunisia-pasqua-2019.html

TUNISIA PASQUA 2019 Ain Ouadette Destination

APERTO A TUTTI I POSSESSORI DI FUORISTRADA

PARTENZA DA PALERMO ARRIVO A TUNISI
sabato 20 aprile ore 10.00 sabato 20 aprile ore 20.00

PARTENZA DA TUNISI ARRIVO A PALERMO
sabato 27 aprile ore 23.00 domenica 28 aprile ore 10.30

PARTENZA DA CIVITAVECCHIA
Venerdì 19 aprile 18.30

RIENTRO A CIVITAVECCHIA
Lunedì 29 aprile ore 06.30

GRANDI NAVI VELOCI

Prenotazioni e info: 328.841.06.98 / 347.621.26.89

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

SABATO
Appuntamento al porto di Palermo. Disbrigo formalità doganali imbarco e partenza ore 10.00. Dopo 10 ore circa di navigazione arriveremo a Tunisi. Disbrigo formalità doganali. Sistemazione in hotel a TUNISI / HAMMAMET.

DOMENICA
Colazione in hotel di buon ora e partenza puntando direttamente verso sud con destinazione Ksar Ghilane. Tramite una comoda e veloce autostrada arriveremo a Gabes. Lasciamo l’asfalto per imboccare sterrati che ci porteranno all’antico villaggio berbero di Zraoua, attualmente abitato da una sola famiglia di pastori, luogo di straordinaria bellezza naturale. Lungo il percorso incontreremo piccoli villaggi caratteristici arroccati sulla collina con case in pietra grigia ben assimilate al territorio spoglio ed arido della collina che lo sovrasta. Attraverseremo la zona di Matmata che è caratterizzata da colline coniche come crateri profondamente frastagliate, stretti crepacci, picchi appuntiti ed aridi oued. Lungo il percorso ci sarà la possibilità di visitare una tipica casa troglodita. Immersi in questo paesaggio lunare raggiungeremo la nostra meta giornaliera, l’oasi di Ksar Ghilane dove vi aspetta un bagno ristoratore e rilassante nelle calde acque (34°) sulfuree del laghetto naturale posto al centro dell’oasi. Campo libero con tenda personale.

LUNEDI’
Sveglia di buon ora per ammirare l’alba suggestiva, con vista del deserto a 360° gradi. Ci lasceremo alle spalle l’oasi ed inizieremo la nostra avventura puntando verso sud. A circa 40 km da ksar Ghilane puntiamo ad ovest cap 270 , per raggiungere Gouiret el-Hab. Raggiunto Gouiret el-Hab, punteremo ancora verso sud in direzione di Bir Aouin. In prossimità di Rehayet el Yatima ci sistemeremo per la notte.
Campo libero con tenda personale.

MARTEDI’
Proseguiremo in direzione sud in mezzo ad un susseguirsi di gassi e dune fino ad arrivare Ain Ouadette, sorgente di acqua calda, oasi naturale nel mezzo del deserto, fonte di vita di molte specie animali e per i nomadi “ R’baya” che vivono tra il deserto tunisino e algerino. Con buona probabilità li incontreremo a ridosso delle dune dove posizionano i loro accampamenti precari per facilitare i continui spostamenti in cerca di pascolo. Arrivo previsto nelle ore pomeridiane. Manutenzione dei mezzi e dopo ci concediamo un bel bagno rilassante. Suggestivo tramonto tra le dune ed organizzazione del campo. Campo libero con tenda personale.

MERCOLEDI’
L’alba battezza il nuovo giorno e riprenderemo il nostro viaggio iniziando la risalita verso nord. La nostra avventura continua navigando ancora nel gran nulla del Sahara con una intensa ed impegnativa giornata di guida su infinti cordoni di dune. Al tramonto organizzazione e montaggio del campo sul quel mare di sabbia finissima che si insinua ovunque. Campo libero con tenda personale.

GIOVEDI’
Partiamo puntando ancora verso nord per affrontare una nuova ed intensa giornata intensa ancora immersi nel Grand Erg Orientale. Transiteremo da Tembaine e dal Pac du Jebil. Da qui ci dirigiamo al Cafè du Parc e poi la pista ci condurrà fino al famoso Cafè du Desert per sorseggiare un buon thè. Percorriamo gli ultimi chilometri tra la sabbia prima di arrivare a Douz. Ancora avvolti da un’atmosfera tipicamente sahariana, nella caratteristica piazza al centro del paese, all’ombra delle tamerici secolari assaporeremo un’ ottimo thè alla menta. Dopo questi momenti di meritato relax ci dirigiamo in un lussuoso hotel per scrollare tutta la sabbia accumulata nei giorni passati nel deserto. Sistemazione e cena in hotel a DOUZ.

VENERDI’
Colazione in hotel. Si continua a risalire verso nord. Attraversiamo la cittadina di Kebili da dove imbocchiamo la strada che taglia il Chott el Fedja. Ma le emozioni non sono ancora finite infatti lasceremo l’asfalto per addentrarci verso il centro della Tunisia attraversando le Gole Du Jebel Biada, spettacolari costoni di montagna dove i fuoristrada transitano a stento. Transiteremo dai villaggi tipici berberi di Sakket e Sened, ancora incontaminati dal turismo. Saliamo fino al Jebel Bal Al Malousi per arrivare nella piana di Sidi Bouzid Gammouda dove ci concediamo una breve sosta. Proseguiamo la nostra risalita attraverso piste e sterrati per attraversare il Jebel Al Mnara. Percorriamo gli ultimi 40 Km di comoda strada asfaltata che ci porterà nella città di Kairouan. Quarta città santa dell’Islam dopo la Mecca, Medina e Gerusalemme inoltre famoso centro d’arte, religioso e culturale importante centro commerciale e artigianale dove si producono i più pregiati tappeti tessuti a mano. Sistemazione e cena in hotel a KAIROUAN.

SABATO
Colazione in hotel. Mattinata libera per visitare la città vecchia e fare un giro in uno dei più famosi souk della Tunisia per gli acquisti di souvenir. Riprendiamo la nostra risalita alla volta di Hammanet, Merita una visita la graziosa medina nel centro della città per effettuare gli ultimi acquisti di souvenir Ripartiamo verso TUNISI per trascorrere le ultime ore di permanenza in terra tunisina. Chiudiamo la settimana in bellezza trascorrendo qualche ore nel delizioso paesino di Sidi Bou Said, fiore all’occhiello della Tunisia, posto su una collina che domina il golfo di Tunisi. Caratteristica per le case bianche ed i tipici portali blu. Per raggiungere Sidi Bou Said attraverseremo Cartagine. Presentazione al porto di TUNISI alle ore 20.00 per disbrigo formalità doganali. Imbarco e partenza alle ore 23.00.

DOMENICA
Arrivo previsto porto di Palermo alle ore 10.30. Disbrigo formalità doganali. Caffè italiano e saluti.

N.B. Il programma potrà subire delle variazioni di percorso a discrezione dell’organizzazione.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE CON PARTENZA DA PALERMO

PILOTA CON 4X4 = EURO 850,00
PASSEGGERO SU 4X4 PROPRIA = EURO 750,00

GRUPPO MINIMO DI 16 PARTECIPANTI ADULTI. LA CONFERMA DELLA PARTENZA VERRA’ COMUNICATA 15 GIORNI PRIMA DELLA DATA DI PARTENZA. IN CASO DI NON PARTENZA FACOLTA’ DI RESTITUZIONE INTEGRALE DELL’ANTICIPO VERSATO O TRASFERIMENTO SU ALTRO VIAGGIO IN PROGRAMMA.

LE MISURE DEI VEICOLI DEVONO RIENTRARE NEI SEGUENTI PARAMETRI:
lunghezza mt. 5,00 – altezza mt. 1,90 MAX.

LA QUOTA COMPRENDE

  • Biglietto nave per auto e passeggero tratta Palermo/Tunisi A/R con sistemazione in cabina quadrupla all’andata e al ritorno; (POSSIBILITA’ DI CABINA SINGOLA/DOPPIA/TRIPLA SU RICHIESTA);
  • Pernotto, con sistemazione in camera doppia, e colazione in hotel ¾ stelle a TUNISI/HAMMAMET; (CAMERA SINGOLA A RICHIESTA);
  • ½ pensione, con sistemazione in camera doppia, in hotel 3/4 stelle a DOUZ; (POSSIBILITA’ DI CAMERA SINGOLA A RICHIESTA);
  • ½ pensione, in camera doppia, in hotel 3/4 stelle a KAIROUAN; (POSSIBILITA’ DI CAMERA SINGOLA SU RICHIESTA);
  • Assicurazione sanitaria per partecipanti (EuropAssistance o similare);
  • Assistenza tecnica e primo soccorso meccanico (intervento straordinario e riparazione imprevista, compatibilmente con il tempo a disposizione, la gravità del guasto ed i ricambi a disposizione);
  • Uso del telefono satellitare;
  • Due accompagnatori con veicolo di supporto;

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • I viveri e la cucina per i giorni di bivacco nel deserto;
  • I pasti consumati in ristoranti e sulla nave;
  • Le bibite nei ristoranti e negli alberghi;
  • Carburante per i veicoli propri;
  • Costo delle telefonate;
  • Tutto ciò che non è specificato nella voce “La quota comprende”

DOCUMENTI NECESSARI PER L’ESPATRIO

Per i proprietari di fuoristrada

  • Passaporto in corso di validità (minimo sei mesi dalla scadenza);
  • Carta di circolazione del mezzo;
  • Certificato di proprietà (foglio complementare) del mezzo;
  • Certificato di assicurazione con carta verde ( in mancanza da stipulare in Frontiera);
  • Patente di guida italiana;
  • Delega notarile se il pilota è diverso dall’intestatario del veicolo con la quale si autorizza la guida del mezzo.

Per persone trasportate

  • Passaporto in corso di validità (minimo sei mesi dalla scadenza).

Raduno YPSigro 2019

Raduno aperto a tutti i tipi di veicoli 4×4: ci sarà un percorso aperto a tutti con parte soft e le varianti hard e super hard per chi vuole provare con un mezzo idoneo.
Il percorso sarà lungo circa 30 km, dopo questo giro arriveremo in una pista dove potremo esibirci e divertirci un po’ nei vari twist che abbiamo creato. La pista è suddivisa in hard esclusivamente riservata ai mezzi muniti di verricello, blocchi e gomme ramponate e pista soft per chi vuole divertirsi, aperta a tutti gli altri veicoli sprovvisti degli accessori appena elencati. Essendo in una pista partiremo tutti insieme e ci ritroveremo in un ristorante per concludere la giornata!

Mister Land Rover, 70 sfumature di… Off-Road!

Settanta equipaggi in Land Rover hanno partecipato alla Spring Edition 2018 del raduno riservato agli iscritti di Africaland. Un incontro a carattere storico, gastronomico e turistico alla scoperta delle colline fra Romagna e Toscana.

Sono arrivati da tutt’Italia – Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Trentino Alto Adige, Piemonte, Marche e Lazio – a bordo delle loro inseparabili Land Rover per partecipare alla sesta edizione dell’incontro a trazione integrale di Africaland, il forum nazionale che riunisce gli appassionati dell’ovale verde. Organizzato in collaborazione con il club 4×4 Cinghiali del Santerno e con il patrocinio del Comune di Castel del Rio, l’evento si è svolto presso il complesso turistico Le Selve nel week end del 27-29 Aprile fra le colline che circondano questo antico borgo della provincia di Bologna, adagiato lungo il corso del fiume Santerno. Tre giorni all’insegna di natura e gastronomia in un territorio dove la promozione turistica, nel pieno rispetto dell’ambiente, è ancora in grado di abbinare sapientemente storia, tradizioni e fuoristrada. Equipaggiati da viaggio ma anche di serie, Discovery e Defender sono stati protagonisti di una passeggiata che per un centinaio di chilometri ha portato le 4×4 a percorrere sterrati e sentieri a cavallo fra Romagna e Toscana.

Per loro, un tracciato a GPS che ha permesso di ammirare paesaggi in fioritura e anche di sedersi all’ombra dei castagni secolari per un pic-nic con prodotti locali. A dare il via ufficiale al raduno è stato il briefing del sabato che ha preceduto la partenza in direzione di Monte Battaglia, nell’Appennino tosco-romagnolo, per una foto ricordo davanti ai resti della torre di epoca longobarda, parte di un’antica linea difensiva, prima di ripartire verso la chiesa duecentesca di Valmaggiore, sul crinale fra la valle del Santerno e quella del Senio. Sapevate che proprio qui nel 1506 transitò papa Giulio III°? L’edificio in pietra, con il tetto in vetro, è stata perfetta cornice per una sosta prima di raggiungere Castel del Rio. Qui ad attendere la carovana 4×4 un altro passaggio suggestivo: quello sul ponte Alidosi, a schiena d’asino e a una sola arcata di 42 metri, costruito nel 1499 da mastro Andrea Guerrieri. Dall’alto di quest’architettura rinascimentale, monumento nazionale dal 1897, si ammira riflesso nell’acqua verde smeraldo del Santerno il simbolo del genio dell’uomo che ha contribuito a rendere celebre il paese. Ancora in off-road il tour è proseguito attraverso il parco eolico e fra guadi lungo il fiume con qualche tratto più impegnativo su un terreno reso scivoloso dalla pioggia dei giorni precedenti. Alla sera, bracieri e fornelli da campo hanno sprigionato deliziosi profumi di differenti cucine regionali creando un grande ristorante all’aperto sotto un cielo stellato d’altri tempi. La mattina di domenica le Land Rover hanno invece preso parte al giro guidato che dal campeggio de Le Selve ha attraversato castagneti e sterrate per raggiungere la chiesetta di Monte Fune, l’antica borgata di Castel del Rio con la sua manciata di belle case in pietra, per poi scendere in paese.

Il parco del Palazzo Alidosi, grandiosa opera progettata dal Bramante e miglior esempio architettonico del Rinascimento Fiorentino in Romagna, ha ospitato l’esposizione dei veicoli 4×4 mentre gli equipaggi hanno potuto visitare il Museo della Guerra, con i suoi oltre 1600 preziosi reperti bellici, accompagnati da narrazioni e aneddoti del primo cittadino in persona, e La Cantinaccia, al piano terra dell’edificio alidosiano, la bottega della Pro Loco con i prodotti enogastronomici del territorio. Una passeggiata fra le viuzze del centro storico di origine medievale e l’immancabile sosta per l’aperitivo fra i suoi caffè hanno preceduto il rientro a Le Selve dove un gustoso pranzo a buffet ha accolto oltre 120 persone con antipasti, “strozzapreti” farciti con pancetta e formaggio di Fossa, piadina e Sangiovese e Pignoletto a volontà. A concludere l’evento, come ormai da tradizione, il sorteggio e la consegna dei premi messi a disposizione da sponsor 4×4 e aziende della zona: il verricello T-Max di Aylmer Motors vinto da Alessio De Cianni, il buono valido per un week end a Le Selve a Ruggero Viganò, il porta Terratrip a Flavio Andres e gli abbonamenti alla rivista Land Italia Magazine a Alessandro Bandera, Federico Mattia Frasca e Michael Fiamozzi. Il prossimo appuntamento per gli iscritti al forum degli appassionati di Land Rover e Africa (ma non solo)? Quello in programma il week end dell’8 e 9 Settembre con la prima edizione di “Africaland – Porcino Day” con nuovi itinerari off-road e degustazioni gastronomiche a base del pregiato prodotto del bosco: cornice dell’evento ancora una volta il complesso turistico Le Selve con i suoi castagneti secolari. Si ringraziano per l’ottima riuscita dello Spring Jamboree di Aprile: Comune Castel del Rio con il sindaco Alberto Baldazzi, Carabinieri Comando Stazione Castel del Rio, IF ImolaFaenza Tourism Company, Multi Car 4×4 (main sponsor), Aylmer Motors, Mabe 4×4, Land Italia Magazine, Tarroni Vigneti & Vini, Piadinaland di Marta Zuffa e esercizi commerciali di Castel del Rio.

Foto S. Vietto Ramus e Forum Africaland

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: (#10) To use 'Page Public Content Access', your use of this endpoint must be reviewed and approved by Facebook. To submit this 'Page Public Content Access' feature for review please read our documentation on reviewable features: https://developers.facebook.com/docs/apps/review.
Type: OAuthException
Code: 10
Click here to Troubleshoot.

OiLibya Rally del Marocco 2017

NUOVA GENERAZIONE

NPO EVENTS

festeggia i suoi 10 anni!

7748_1

L’OiLibya Rally del Marocco 2017, organizzato dal team NPO EVENTI, giunge alla 10° edizione.

 

È dal 2008 che NPO EVENTS, sotto la direzione di Stéphane ed Emma CLAIR, continua ad offrire novità ad ogni nuova edizione fino a diventare l’evento più importante della stagione e acclamato da tutti gli appassionati di Rally-Raid, grazie anche ad un team professionale che opera in totale sicurezza.
In occasione di questo anniversario l’organizzazione cercherà di riunire tutti i vincitori degli ultimi 10 anni, oltre ad altre sorprese in programma.

 

UN RALLY ACCESSIBILE A TUTTI
L’OiLibya Rally del Marocco si terrà dal 04 al 10 Ottobre 2017.
E’ un rally accessibile a tutti: team ufficiali, appassionati, principianti ed esperti, con moto, quad, SSV, auto o camion, tutti possono partecipare sulle svariate tracce tra dune, erg, sabbia, tratti tecnici e piste veloci.

 

Le registrazioni inizieranno dal 1 marzo 2017.
UN BAJA PRIMA DEL RALLYE
Per soddisfare più concorrenti, verrà proposto un BAJA (Auto e SSV) dal 1° al 4 Ottobre 2017. Una corsa di 3 giorni ideale per i piloti più giovani e per gli appassionati che non hanno la possibilità di fermarsi un’intera settimana. Questo breve format di Baja ed il suo prezzo ridotto permetterà ai fan di fuoristrada di dedicare qualche giorno alla loro passione sulle tracce del Marocco beneficiando comunque dell’intera struttura di supporto professionale e medica del Rally.
Inoltre, per i team più navigati, sarà l’occasione per testare i loro veicoli e per fare l’ultimo set-up prima dell’ultimo raid della stagione per la Coppa del Mondo Cross-Country Rallies.

 

CONTATTI NPO EVENTS
Per qualsiasi informazione non esitate a contattare
Competitor Department NPO EVENTS:
Ph : +33 4 42 840 843
Mail : concurrents@npo.fr

WEBSITE NPO EVENTS : www.npo.fr
WEBSITE OILIBYA RALLY OF MOROCCO : http://rallyemaroc.npo.fr

Pagina Facebook

Pagina twitter

Canale youtube

9° Raduno Internazionale “Italia, Albania, Montenegro”

Desert Experience è lieta di presentare a tutti gli appassionati di viaggi & avventura il 9° Raduno Internazionale off road che partirà dall’ Italia per sbarcare in Albania e raggiungere il Montenegro, in programma dall’ 8 al 17 luglio. Il raduno, aperto a tutti i possessori di veicoli a trazione integrale, ha l’obiettivo di far scoprire l’immenso territorio dell’ Albania e del Montenegro che vantano, entrambe, bellezze naturali, ancora incontaminate dal turismo, storia, arte e cultura che da decenni si intrecciano con quelle italiane. Quest’angolo sconosciuto della penisola balcanica, grazie alla conformazione del territorio, è una meta perfetta per gli amanti dell’off road alla ricerca di paesaggi e ambienti naturali da scoprire. Ad accompagnare gli equipaggi in questo affascinante raid in terra d’Albania e Montenegro sarà lo staff di Desert Experience che fornirà un road book a tappe giornaliere con itinerari in off road e su strade nazionali, coordinate gps e cenni storici su luoghi di interesse artistico e culturale da visitare lungo il percorso. Desert Experience ti farà vivere questa nuova emozionante avventura!

SABATO 8 LUGLIO Appuntamento al porto di Bari per sistemazione ed organizzazione della carovana e successivo imbarco alla volta di Durazzo.

DOMENICA 9 – LUNEDI 10 – MARTEDI 11 IL RADUNO SI SVOLGERA’ IN ALBANIA. Lo start di partenza dal porto dal porto di Durazzo domenica mattina dopo le pratiche doganali. Percorsi di montagna e sterrati ci porteranno al centro dell’Albania. La nostra giornata si concluderà nel parco nazionale di “Lura”. dove allestiremo il bivacco per la notte. Campo libero con tenda personale in area non attrezzata. (DOMENICA) La carovana riparte in direzione nord imboccando una sterrato che si snoda lungo il fiume Drin in un canyon di spettacolare bellezza. Tappa di trasferimento veloce con una comoda e veloce autostrada e successivamente strada statale che ci porterà a Lezhe. Destinazione finale la località turistica di Shengjn. Raggiungeremo una pineta sulla spiaggia in riva al mare per sistemare il bivacco per la notte. Campo libero con tenda personale in area non attrezzata.

(LUNEDI) La mattina partenza, percorrendo un tratto di spiaggia, in direzione nord per raggiungere la splendida città di Skoder. Una fra le più grandi ed importanti città dell’Albania, fra le più antiche città d’Europa considerata “la culla della cultura albanese” oltre che “la Firenze dei Balcani”. Riprendiamo la nostra risalita verso nord e ci dirigiamo in una vallata spettacolare di straordinaria bellezza: la valle di Theth, anche questo parco nazionale. Il secondo per grandezza che si estende su una superficie di 2700 ettari, situato nel cuore delle Alpi Albanesi con cime dalle altezze mozzafiato che si aggirano sui 2500 mt.. Siamo al confine con il Montenegro. Per raggiungere questo angolo di paradiso percorreremo un immenso canyon che si snoda lungo il corso di un fiume camminando su un sentiero scavato sul costone della montagna che si affaccia a strapiombo nella valle sottostante. In questo scenario di straordinaria bellezza sarà possibile godere qualche ora di relax. La tappa si concluderà nella valle di Theth dove sarà possibile bivaccare con tenda personale in area libera non attrezzata o in area attrezzata, fruire delle guest house messe a disposizione dalle famiglie locali da contattare direttamente sul posto.

(MARTEDI) MERCOLEDI 12 – GIOVEDI 13 – VENERDI 14 – SABATO 15 – DOMENICA 16 IL RADUNO SI SPOSTERA’ IN MONTENEGRO. Lasciamo la valle di Theth risalendo da un sentiero sterrato ed impervio per scavalcare una delle creste più alte delle Alpi Albanesi, ovvero il monte Rodihmas alto circa mt. 2600. Transitiamo dalla frontiera ed entriamo in Montenegro dirigendoci verso Biogradska gora (i boschi di Biograd) immenso patrimonio ecologico per le generazioni future. Si tratta di una delle ultime tre foreste vergini rimaste in Europa, caratterizzate dalla tipica vegetazione lussureggiante. Il Parco Nazionale comprende 5400 ha della parte centrale del Monte Bjelasica, tra il fiume Tara e il Lim. L’80% di quest’area è coperta dai boschi. Molti alberi hanno più di 500 anni. Gli alberi secolari sono alti 40–50 m. L’intensa attività glaciale ha modellato varie formazioni geomorfologiche, come le valli fluviali e le vette montane, alcune alte più di 2000 m. Il lago più famoso e più grande dell’area è Bigradsko jezero, situato nel cuore del parco, a 1094 m sul livello del mare. In serata raggiungeremo il monte Komovi che con i suoi 2461 metri rappresenta una delle più alte vette del Montenegro Sistemazione ai piedi del massiccio del Monte Komovi dove sarà possibile bivaccare con tenda personale in area libera o fruire di modeste strutture turistiche da contattare direttamente sul posto.

(MERCOLEDI) Ripartiamo per raggiungere il massiccio di Durmitor e la vicina area del fiume Tara che sono il più maestoso spettacolo della natura del Montenegro e di tutta la penisola balcanica. Il canyon del fiume Tara, 1300 metri di profondità, è il secondo canyon più profondo al mondo dopo quello del Colorado, un vero e proprio tesoro naturale per la sua unicità e autenticità, tanto da essere dichiarato Parco Nazionale e anche patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il fiume Tara è considerato da molti come il più be fiume d’Europa per questo è chiamato “il gioiello d’Europa”. Il monte Durmitor e si suoi dintorni sono caratterizzati da una bellezza rara e selvaggia, una peculiare idrografia, una fauna e una flora interessantissime. I magnifici canyon dei fiumi Tara e Piva, 18 laghi glaciali (chiamati occhi della montagna), la ricchezza della flora e della fauna, la presenza di un gran numero di specie rare ed endemiche, attribuiscono al massiccio di Durmitor una straordinaria importanza dal punto di vista ambientale. La piccola città di Žabljak è la sede amministrativa del Parco ed è un importantissimo centro turistico. La lunghezza del fiume Tara dalla sorgente alla confluenza con il fiume Piva è di 150 km. La manifestazione farà base nel Parco Nazionale del Durmitor nel paesino di Zabljak dove sarà possibile bivaccare con tenda personale in area libera non attrezzata o in area attrezzata, fruire delle guest house o di strutture turistiche ricettive da contattare direttamente sul posto.

(GIOVEDI E VENERDI) I canyon del fiume Tara e dei suoi affluenti rappresentano una straordinaria bellezza naturale, unica nei Balcani e in Europa. Continuiamo il nostro tour per transitare dall’antica città di Cetinje circondata da colline di pietra possenti. La città venne fondata nel 1482 da Ivan Crnojevic, ultimo sovrano del potente stato medievale di Zeta, che scelse questo luogo inaccessibile per poter difendere facilmente il suo stato dagli invasori. La città-museo possiede le collezioni di armi più belle e meglio conservate dei Balcani, che rappresentano i massimi livelli raggiunti da quest’arte. Musei, gallerie, archivi e accademie d’arte rendono Cetinje uno dei centri turistici più importanti del Montenegro moderno. Il nostro tour continua alla volta della città di Kotor. Il centro urbano è situato all’interno delle mura che, per le loro peculiarità, costituiscono un esempio unico di fortificazione urbana sia dal punto di vista militare che estetico. All’interno della cinta muraria ci sono circa trenta chiese, di cui quattro, risalenti all’epoca medioevale, particolarmente importante di San Trifone, patrono del paese. Il centro storico dell’antica cittadina è caratterizzato da un insieme di 12 piazze di straordinaria bellezza. Nei pressi della cattedrale si può visitare il palazzo Grgurin che ospita il museo marittimo e la sua imponente collezione di testimonianze storiche di tutte le civiltà che hanno prosperato nelle Bocche di Cattaro. Centro artistico già famoso nel medioevo, ancora oggi la città contiene veri e propri tesori artistici, frutto dello scambio tra culture diverse: altari, dipinti di valore, icone, reliquari d’argento, affreschi. In questo stupendo paesino trascorreremo la serata di sabato e la mattinata di domenica. La manifestazione si fermerà nella cittadina di Kotor dove sarà possibile bivaccare con tenda personale in area attrezzata, fruire delle guest house o di strutture turistiche ricettive da contattare direttamente sul posto. (SABATO) DOMENICA 16 nelle ore pomeridiane trasferimento al porto di Bar dove si concluderà la manifestazione. Dopo le formalità doganali imbarco e partenza.

LUNEDI 17 arrivo al porto di Bari alle ore 07,30. Dopo formalità doganali caffè italiano ed un arrivederci alla prossima edizione. N.B. Il programma potrà subire delle variazioni di percorso a discrezione dell’organizzazione.

Europa Truck-Trial

EUROPA TRUCK-TRIAL

 

10-11 GIUGNO 2017

 

Europa Truck Trial è un campionato Europeo di Truck che si sviluppa in 6/7 gare.

Diviso in 5 classi a seconda delle dimensioni dei veicoli: 4×4, 6×6, 8×8 dovranno attraversare le aree designate con pendenze laterali, pendii ripidi e fossati, con meno penalità possibili. Non velocità ma abilità e strategia per vincere questa spettacolare specialità. In Italia si disputerà la terza tappa il 10 e 11 giugno 2017 dopo la Germania e la Francia, seguiranno poi Austria e Germania. Teatro italiano sarà Oleggio Grande (NO)

 

Sito ufficiale europatrucktrial.org

 

7805_1

Rally Greece Offroad

Approvata la data per il Rally Greece Offroad 2017. Dall’1 al 4 giugno 2017 la regione del West Macedonia sarà teatro del Rally della Grecia.

Per il momento il Comitato organizzatore promette ancor più adrenalina e più km di prove speciali perchè sia la migliore edizione in assoluto di questo evento internazionale.

 

Il Rally Greece Offroad offre dal 2013 un programma di gara di 4 giorni con molti km di prove speciali, cercando di accorciare sempre più il tratto di trasferimento, per dar modo ai concorrenti di poter eventualmente raggiungere il Parco Assistenza per le riparazioni e ripartire. Il massimo livello possibile di sicurezza ( ricordiamo che tutte le prove speciali si svolgono su strade chiue al traffico), coniugato alla tradizionale ospitalità greca sono gli obbiettivi principali degli organizzatori ed è quello che diversi italiani ormai hanno già apprezzato.

Ricordiamo che nel 2013 si è tenuta la prima edizione a sud della Grecia nella città di Kalavryta (Peloponneso) con una partecipazione di 14 equipaggi, 6 dei quali italiani. Nel 2014 l’area interessata fu quella del nord-ovest della Grecia e Florina ( città del West Macedonia) che divenne il quartier generale della gara; una regione questa che offre notevoli strade di montagna con chilometraggio illimitato, tant’è che gli equipaggi aumentano a 21 provenienti da Italia, Grecia, Israele e Turchia. E’ nel 2015 che inizia a diventare un evento internazionale con ben 32 equipaggi provenienti da Grecia, Italia, Israele, Turchia, Bulgaria ed ancora in aumento ( 47 equipaggi iscritti e 44 partenti) nella scorsa edizione del 2016 con l’aggiunta di nuovi 2 paesi partecipanti: la Serbia e Cipro.

Il Rally Greece Offroad segue il regolamento FIA .

 

Per contatti
Atlantas Motorsport Club
6 Mouson str N. Hrakleion 14122 Athens Greece
​T: +30 6937 688947
E: info@rallygreeceoffroad.gr
W: www.rallygreeceoffroad.gr

7247_1

RFC Global Series South Europe

RAIN FOREST CHALLENGE
Erede del glorioso Camel Trophy, il Rainforest Challeng è una gara dove non conta solo la velocità, ma la tecnica, l’affiatamento e l’impegno del team, soprattutto l’aiuto reciproco tra gli equipaggi nell’affrontare gli ostacoli che incontrano lungo il percorso. Negli anni al Rainforest Challenge hanno partecipato piloti provenienti da ogni parte del mondo.

 

GLOBAL SERIES
Global Series è il legame mondiale all’evento madre in Malesia, paragonabile al campionato di Formula 1.

 

RFC GLOBAL SERIES
Australia, Italia, West Russia, Malesia, Vietnam, Central Russia, North Cina, Balkani, Korea, Thailandia, Brasile, America, India.

 


Anche in questa edizione vedremo gli equipaggi impegnati nell’affrontare il prologo: prova con doppio obbiettivo, dove ogni team potrà acquisire punti per la classifica finale ed aggiudicarsi la migliore posizione per la partenza nelle prove speciali. Seguiranno due giornate di prove speciali, dove i concorrenti dovranno dare il meglio di sè per superare gli ostacoli e le difficoltà accuratamente selezionate dall’organizzazione, per aggiudicarsi il posto più alto del posio.

 

 

PROGRAMMA
PRIMA GIORNATA:
Accreditamento, determinazione dell’ordine di partenza tramite una prova chiamata PROLOGO, dove i concorrenti saranno chiamati a superare alcune prove all’interno di un circuito misto tutto in notturna.

SECONDA GIORNATA
Gli equipaggi affronteranno un circuito su terreno naturale, con gradi di difficoltà diversificati per le varie categorie. Inoltre, per veder convalidati gli stadi di avanzamento raggiunti, i concorrenti dovranno superare la prova di ammissione.

TERZA GIORNATA
Gli equipaggi rimasti in gara si affronteranno sempre su terreni naturali fino al termine della manifestazione che si concluderà con la cerimonia di chiusura, le premiazioni e le foto di rito.

 

Le iscrizioni al RFC SE 2017 sono aperte dal 01 Febbraio 2017 e si chiuderanno alle ore 09:00 del 26 Maggio 2017. Per gli iscritti all’edizione 2016 è prevista una pre-iscrizione dal 01 Febbraio 2017 al 19 Febbraio 2017 che dà diritto ad una quota d’iscrizione di 300,00 (trecento,00) euro con le stesse modalità delle altre iscrizioni. Il modulo sarà disponibile nel sito www.flsoffroad.it, farà fede la data di ricevuto pagamento della quota, seguendo le seguenti scadenze:
-dal 01 Febbraio al 26 Marzo 2017 : euro 350,00.-
-dal 27 Marzo al 14 Maggio 2017 : euro 400,00.-
-dal 15 Maggio al 21 Maggio 2017 : euro 450,00.-
-dal 21 Maggio alle ore 9:00 del 26 Maggio : euro 500,00.-

Si ricorda che la manifestazione è a numero chiuso. Verranno ammessi solo 20 (venti) veicoli.

 

LO STAFF:
Patrick Silvestri, creatore e direttore dell’evento, +393472290065
Paolo Paoletti, Organizzazione e Coordinamento, +383928877886
Furio Rossetto, Organizzazione e Pubbliche Relazioni, +39335332569

 

Per informazioni e adesioni: info@flsoffroad.it
Sito ufficiale di riferimento: www.flsoffroad.it
Gruppo facebook: FLS 4×4
Evento su facebook