3° Sicily Fest 4×4 Evento F.I.F.

fif

Il 3° SICILY FEST 4X4 come tutti sappiamo è una manifestazione organizzata congiuntamente dalla Delegazione Siciliana FIF insieme a tutti i clubs associati.
Nelle due giornate, vi saranno diversi eventi, fuoristradistici e non. Sono previsti una serie di: gare, esibizioni e svaghi, che vedranno coinvolti partecipanti di entrambi i sessi e di tutte le età.
Nei due giorni vedremo i team dei club Siciliani sfidarsi nelle varie prove del MASTER SICILIA 2015. La sera del sabato tutti gli equipaggi si cimenteranno alla preparazione della prova bivacco -gastronomica a tema libero, in questa prova il team potrà essere aiutato da tutti i soci dello stesso club.
La sera del sabato oltre i piatti preparati dai club partecipanti al masters e da tutti i club che vogliono cimentarsi e presentare il piatto tipico di provenienza, sarà allestita una cucina per riunirci e mangiare tutti insieme, il tutto innaffiato con dell’ottimo vino di zona (la stessa sarà utilizzata per il pranzo della Domenica).
Sarà possibile pernottare: in un’area campeggio appositamente individuata, oppure in diverse strutture alberghiere poste nelle vicinanze.
Programma
• Master Sicilia 2015.

• Raduni: i raduni sono aperti a tutti i fuoristrada/SUV. Esalterà le bellezze naturalistiche della zona, e darà l’occasione di ammirare aspetti storico culturali. Il raduno sarà ripetuto più volte durante tutto il week end, ed avrà una durata stimata di circa 3 ore. La prima partenza avverrà alle ore 11,00 del 03/09. Le altre partenze saranno effettuate ad intervalli di circa 2 ore. L’organizzazione si riserva la possibilità di modificare gli orari, secondo il numero di partecipanti.

• “Il Presidentone”: l’esibizione è riservata esclusivamente a tutti i presidenti dei clubs fuoristradistici presenti. L’attività multi prova sarà totalmente a sorpresa, e metterà in risalto le loro capacità. Si prevedono mal di pancia e grasse risate.

• “Lady 4×4”: attività multi prova a sorpresa, dedicata alle donne presenti

• “Area libera per i bimbi”: sarà disponibile un’area dedicata alle evoluzioni dei più piccoli, che potranno divertirsi con le loro fuoristrada e/o biciclette. Non è necessaria nessuna iscrizione e dovranno essere gli stessi genitori ad occuparsi dei bambini. Orario libero.

• gli stands: con l’ausilio delle Autorità locali, saranno allestiti degli stands espositivi. Vi saranno espositori di prodotti tipici locali e di aziende del settore fuoristradistico.

• “i clubs”: a tutti i clubs che ne faranno richiesta, sarà data un’area in esclusiva. Sarà questa l’occasione per mostrare a tutti i visitatori le attività svolte dal club.

IMPORTANTE: il costo di partecipazione alla manifestazione ad entrambi i giorni e di 20 euro, per un solo giorno e di 15 euro a macchina, per ogni passegero in più la quota e di 5 euro per ogni giorno nel caso che si vuole usufruire del pranzo. Si pregano i presidenti dei clubs di dare ampio e corretto risalto a questo aspetto, oggigiorno molto importante.

[button color=”black” link=”http://www.gallery4x4.it/1sicily-fest-4×4-regalbuto-25-26-maggio-2013/” target=”_blank”]Guarda l’edizione 2013[/button]

[button color=”black” link=”http://www.gallery4x4.it/2-sicily-fest-4×4-regalbuto-7-8-giugno-2014/” target=”_blank”]FOTO EVENTO 2014 ON -LINE [/button]

7° Raduno Internazionale “Italia, Montenegro, Serbia, Bosnia”

Dopo il grande successo delle precedenti edizione del 2012, 2013 e 2014, Desert Experience è lieta di presentare a tutti gli appassionati di viaggi & avventura il 7° Raduno Internazionale off road che partirà dall’ Italia per sbarcare in Montenegro e raggiungere la Serbia e la Bosnia in programma dal 26 giugno al 6 Luglio. L’evento sportivo fuoristradistico non competitivo, che per la quarta volta sbarca nell’immenso territorio balcanico, per l’edizione del 2015 si svolgerà in parte in Montenegro per poi proseguire in Serbia ed in Bosnia e Rientrare in Montenegro, dal porto di Bar. Il raduno, aperto a tutti i possessori di veicoli a trazione integrale, ha l’obiettivo di far scoprire l’immenso territorio balcanico che vanta bellezze naturali, ancora incontaminate dal turismo, storia, arte e cultura che da decenni si intrecciano con quelle italiane. Quest’angolo sconosciuto della penisola balanica, grazie alla conformazione del territorio, è una meta perfetta per gli amanti dell’off road alla ricerca di paesaggi e ambienti naturali da scoprire. Ad accompagnare gli equipaggi in questo affascinante raid che si svolgerà in questo sconosciuto territorio sarà lo staff di Desert Experience che fornirà un road book a tappe giornaliere con itinerari in off road e su strade nazionali, coordinate gps e cenni storici su luoghi di interesse artistico e culturale da visitare lungo il percorso. Desert Experience ti aspetta per farti vivere questa nuova emozionante avventura!

www.desertexperience.eu

Programma Raduno Italia Montenegro Serbia Bosnia 2015

MODULO ISCRIZIONE PILOTA RADUNO 2015

MODULO ISCRIZIONE PASSEGGERO RADUNO 2015

13° RALLYE DES COLOMBES

RALLYE DES COLOMBES – ALGERIA

 

Tre tappe e più di 1100 chilometri nel nord dell’Algeria, dalla capitale sino a Mascara e Orano con rientro su Algeri. Si è svolta dal 13 al 18 Maggio la 13^ edizione del Rallye des Colombes, prova di regolarità organizzata dalla FASM, la Federazione Algerina degli Sport Meccanici, riservata esclusivamente a donne pilota e copilota. Ad affrontare la competizione motoristica, che ha accompagnato le partecipanti alla scoperta del territorio sulle tracce dell’emiro Abd el-Kàder, padre della nazione Algeria, sono stati 30 equipaggi femminili provenienti non solo dal paese nord africano ma anche da Tunisia, Francia e Italia. Rigorosamente con tracciato a road book, il rallye ha preso il via ad Algeri dall’hotel El-Riadh di Sidi-Ferruch con destinazione Mascara per un itinerario di quasi 370 km durante i quali non è mancata una visita culturale a Tighenif, luogo in cui è stato riportato alla luce l’uomo di Palikao, il nostro più antico antenato risalente a 8 milioni di anni fa. Altrettanto intensa la seconda manche della competizione che dall’hotel Beni-Chougrane della stazione termale di Bouhnifia ha visto gli equipaggi dirigersi sino a Orano su un tracciato lungo poco meno di 300 km che si è concluso, dopo il pranzo sulla spiaggia Madagh nei pressi di Bouzedjar, con un interessante visita al monte Murjajo e al forte spagnolo di Santa Cruz. La terza tappa del rallye, con partenza dall’hotel Andalouses di Orano, ha infine accompagnato sino alle suggestive rovine di Tipaza, antica città romana costruita su tre colli che dominano il mar Mediterraneo, lungo un divertente zigzagare fra agglomerazioni rocciose e foreste. Ad aggiudicarsi la vittoria assoluta di questa edizione del rallye sono state le bravissime Aya Zemouli e Rafika Berrechid prime al traguardo davanti a Sana El Hadifi, navigata da Radja Yakout Grine, e all’equipaggio Fatma Zohra Benali e Djazia Kheddam. Fra le rallyste straniere le prestazioni migliori le hanno fatte registrare Celine e Mounoa Sahli (Francia), Sameh Bouzidi e Rim Aoddi (Tunisia) e le italiane Anna Canale e Giovanna Marengo, ottime portacolori del nostro paese. Interamente dedicata al turismo – l’obiettivo di questo evento sportivo è anche la promozione di città e monumenti algerini da visitare – la giornata del 17 maggio con un interessante tour alla scoperta dei labirinti di vicoli e delle pittoresche case nella qasba di Algeri. La Federazione Algerina ringrazia tutte le partecipanti, le autorità di Mascara, gli Enti di Gioventù e Sport di Mascara, Orano e Tipaza e le forze dell’ordine algerine che, assieme alla protezione civile, hanno garantito un perfetto servizio di sicurezza  durante lo svolgimento della competizione motoristica. Appuntamento al prossimo anno! Per informazioni: www.algeria-rallye.com

 

Testo & foto Sonja Vietto Ramus

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: (#4) Application request limit reached
Type: OAuthException
Code: 4
Click here to Troubleshoot.

Croatia Trophy

Ci sono gare e gare. Ci sono gare che nonostante tutto restano nella mediocrità ed altre che invece riescono a diventare una leggenda ed una icona del fuoristrada; il Croatia Trophy è sicuramente tra quest’ultime! Tra gli appassionati di questo sport, basta dire Croatia Trophy e subito si evocano fangaie e guadi impossibili; insomma una di quelle competizioni per persone con le palle! Ma Il Croatia Trophy non è solamente questo e se non la hai vissuta da dentro non puoi capire la vera anima di questa corsa che nel corso degli anni ha saputo riunire persone provenienti da diverse nazioni con un legame indissolubile e sincero. Merito di tutto ciò è dell’organizzatore Igor Bozikovic, sempre sorridente, gentile e disponibile ma con un carattere forte, che ha voluto mantenere per la sua corsa un alto profilo umano senza perdere però in professionalità e qualità. Quest’anno dal 29 aprile al 7 maggio si è svolta la quindicesima edizione del Croatia Trophy che ha avuto la sua base nei pressi del piccolo villaggio di Topusko. In gara teams provenienti da quasi tutta Europa e addirittura dall’Israele suddivisi in due categorie: Trophy, la più tosta, e Adventure, un po’ più alla portata di mano degli “umani”. Tra gli iscritti molti nomi noti, vecchie glorie e alcuni importanti pretendenti all’alloro. Il primo giorno di gara è stato caratterizzato dal prologo, non difficile ma con presenti tutti gli elementi classici del Croatia. Nei due giorni successivi, al contrario degli anni precedenti, la gara si è svolta nelle foreste per passare poi al Trophy Day, dove gli equipaggi a gruppi dovevano aiutarsi nel superare vari ostacoli, alla notturna incredibilmente emozionante ed infine al circuito del lunedì. Da Martedì poi tutto è ritornato nella normalità, se così si può dire, con le classiche tappe che in un’escalation sempre più estrema con vaste fangaie e profondi guadi hanno portato i partecipanti sulla linea del finish. Nella categoria regina dei Trophy, la vittoria è meritatamente andata all’ inglese Team Gigglepin, pilota Jim Marsden e navigatore Wayne Smith, che dopo un discreto decimo posto del prologo ha invece dominato la classifica di tutta la settimana accumulando un vantaggio di più di due ore. Tra gli Adventure, la vittoria è invece andata ai russi Victor Stolyarchuk e Maxim Kamishow. Segnaliamo in questa classe la presenza del team francese di Euro4x4parts che si è classificato quarto. Detto questo, è importante ribadire che la nostra più profonda stima va a tutti i partecipanti che sono riusciti arrivare alla linea del traguardo perché riuscire a terminare una competizione dura come il Croatia Trophy è sinonimo di caparbietà, determinazione e soprattutto bravura. Non ci resta quindi che aspettare un anno per il Croatia Trophy 2016, per rivivere ancora una volta queste grandi emozioni e soprattutto incontrare di nuovo questi grandi equipaggi che prima di tutto sono persone con un grande cuore.

Foto e Testo Paolo Baraldi

www.paolobaraldi.it – info@paolobaraldi.it

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Click here to Troubleshoot.

Les Comes Festival 2015

La più importante manifestazione di Spagna dedicata ai proprietari di veicoli fuoristrada si terrà a Les Comes, in una spettacolare tenuta del XVIII° secolo che si snoda su oltre 500 ettari di terreno e più di 60 km di piste off road nei pressi di Barcellona. Le iscrizioni per questa quarta edizione dell’evento a trazione integrale sono aperte e sino al 25 Febbraio sarà possibile approfittare delle tariffe a prezzi agevolati. Il 14 & 15 Marzo Les Comes aprirà dunque le porte a tutti agli appassionati di 4×4 che alla guida dei loro mezzi potranno divertirsi su sentieri di differenti difficoltà, tracciati estremi, area scuola per principianti, percorsi verdi per SUV e molto altro. Ma non solo. Al festival 4×4 ci saranno anche esposizioni, aziende di settore, circuiti per bambini, gastronomia e tutto ciò che serve per trascorrere un emozionante week end con la famiglia in uno scenario suggestivo. Per chi lo desidera sarà possibile campeggiare in un’apposita area messa a disposizione nella tenuta.

I numeri sono di quelli da Guinness World Records: 885 veicoli a trazione integrale il sabato, 690 la domenica, 1515 veicoli visitatori nel week end e 8 mila persone presenti fra pubblico e partecipanti. ¿Qué más? La quarta edizione del Les Comes 4×4 Festival, manifestazione motoristica dedicata al mondo dell’off road e ai suoi appassionati si è svolta il 14 e 15 Marzo a Les Comes (Suria), una quarantina di km a nord di Barcellona, confermandosi una delle più importanti a livello europeo. La splendida tenuta del XVIII° secolo ospitata fra le verdeggianti colline spagnole ha accolto sui suoi oltre 500 ettari di terreno gli equipaggi 4×4 – provenienti da tutta Spagna ma anche da Francia e altri paesi d’Europa – che si sono destreggiati su più di 70 km di piste di varia difficoltà, da quelle verdi per neofiti e principianti alle nere per i più temerari alla guida di 4×4 equipaggiati di verricello, ridotte e altre dotazioni da estremo. Ad affiancare i percorsi e le gare a trazione integrale di questa “due giorni” sono state molte altre attività legate a motori, fuoristrada e avventura outdoor organizzate da Les Comes e Pro Motor che hanno pensato non solo a far divertire gli offroaders ma anche le famiglie. Come ormai da tradizione non è mancato l’appuntamento con il Dakar, protagonista del week end grazie alle esibizioni di piloti come Gérard de Rooy, Van Ginkel, Jordi Juvanteny e Pep Vila (patron del Les Comes 4×4 Festival) che hanno fatto letteralmente volare sui tracciati della tenuta spagnola i camion da poco rientrati dal rally più famoso al mondo. Ma non solo: ad allietare un pubblico di grandi e bambini, da sempre affascinati dal mito della grande avventura dakariana, è stata anche la conferenza presentata il sabato sera da Rafa Tibau e Xavi Foj a cui hanno partecipato gli stessi piloti che durante la manifestazione hanno guidato sul circuito appositamente allestito per i camion del Dakar facendo provare a fortunati spettatori l’ebrezza di un emozionante giro in off road. Elemento caratterizzante di questa 4^ edizione del raduno multimarca è stata nuovamente la fiera commerciale che ha visto la presenza di ben 40 espositori che hanno presentato al pubblico accessori e prodotti dedicati al mondo della trazione integrale affiancati da concessionarie di veicoli fuoristrada, tour operator e organizzazioni di viaggi 4×4: molte delle aziende partecipanti hanno percorso migliaia di chilometri per raggiungere Les Comes fra cui l’italiana RTZ Offroad Equipment di Varese presente su questa interessante piazza fieristica che, di anno in anno, dimostra di ingrandirsi sempre più richiamando anche iscritti a livello internazionale. I veicoli meglio equipaggiati si sono inoltre esibiti in spettacolari dimostrazioni di abilità sia in prove di trial estremo che di “supertrack” a cronometro: due grandi esibizioni seguite dal numeroso pubblico che, assiepato lungo i tracciati appositamente allestiti, ha applaudito i veicoli impegnati ad affrontare ostacoli artificiali quasi insuperabili. Per l’intera durata dell’evento si è potuto scegliere fra attività ludiche di ogni genere con tracciati turistici destinati ai veicoli classici 4×4 e ai Suv, giochi per bambini, percorsi avventura con ponti tibetani e carrucole, concerti di musica (con i K-Melot) e stand gastronomici per tutti i gusti. Se i piloti del Dakar alla guida dell’Iveco Powertar Torpedo e Trakker, Man 6×6, Ginaf e del Tyota Hilux hanno emozionato per le loro esibizioni, gli spettacoli offerti dagli equipaggi più temerari a bordo di prototipi e 4×4 equipaggiati da estremo non sono stati meno interessanti soprattutto quando hanno affrontato in salita e discesa impervie scalinate di roccia e una serie di profonde vasche d’acqua e fango. E se da sempre l’abbinata motori e gastronomia è fra le più apprezzate in assoluto da chi frequenta il mondo dell’off road, Les Comes ha detto il fatto suo anche in questo ambito proponendo maialino alla brace e deliziosi panini farciti con quel jamón che porta il nome della Spagna in giro per tutto il mondo. Appuntamento al 2016 e come dice il grande Pep Vila “…gasss al ferruuu…”.

Fra le altre attività proposte: esibizioni di mezzi della Dakar, zona commerciale, Supertrack, giochi per bambini… Per informazioni e iscrizioni: www.lescomes4x4festival.com

 

poster_A3 FR

Sonja Vietto Ramus

Foto archivio Les Comes Festival 4×4

Automoto Offroad 1° Expo

Nasce nella capitale automobilistica italiana Automoto Offroad Expo.
Dal 13 al 15 febbraio 2015, a Torino presso il Lingotto Fiere, in abbinamento al tradizionale salone Automotoretrò, giunto alla sua 33° edizione, ed all’innovativo Automotoracing, si svolgerà la prima edizione di Automoto Offroad Expo interamente dedicato al mondo del fuoristrada.
La professionalità, la passione e la profonda conoscenza del mondo del 4×4 di WranglerMania sono il perfetto biglietto da visita di questa nuova avventura espositiva che può contare su più di 52.000 visitatori, provenienti da tutta Europa, di Automotoretrò che dal 1983 si è attestato come riferimento per gli appassionati italiani, francesi, svizzeri, inglesi, spagnoli, olandesi e tedeschi del motorismo sia d’epoca che sportivo.
Partecipare come espositore a Automoto Offroad Expo non significa essere solo un numero in uno stand, vuol dire essere protagonista dell’evento con una visibilità studiata in base alle vostre specifiche esigenze e che non si esaurisce unicamente durante i giorni del salone ma che continua mediaticamente sia prima che dopo l’evento.
Automoto Offroad Expo sarà l’esposizione italiana delle eccellenze del mondo del fuoristrada, sarà uno show interattivo che renderà i visitatori e le aziende attori attivi dell’esposizione; visitatori e appassionati che saranno costantemente informati ed aggiornati grazie ai moderni metodi di social-comunication di cui l’ufficio stampa, curato da KiT Project, ne è esperto utilizzatore e che incoraggerà ognuno dei partecipanti a diventare “inviato” di Automoto Offroad Expo sulla nostra pagina Facebook.
Automoto Offroad Expo si va quindi ad integrare ad Automotoretrò e Automotoracing rendendo il salone torinese tra i più completi e competenti in Europa; esposizione che siamo sicuri diventerà ben presto un appuntamento da non perdere per il mondo dell’offroad che grazie alla sua
collocazione temporale, il mese di febbraio, si offre come un ottimo palcoscenico per la presentazione di eventi, competizioni e manifestazioni.
Diventa protagonista con Automoto Offroad Expo; dai il giusto valore e visibilità alla tua azienda o vivi la tua passione visitando l’esposizione delle eccellenze.
Contatti:
Web: www.automotooffroad.it – E-mail: info@automotooffroad.it – Telefono: +39 393 9119752

AUTOMOTORETRO’
Automotoretrò è il primo Salone in Italia dedicato al motorismo d’epoca. Nasce nel 1983 a Torino con lo scopo di esporre al pubblico le migliori rappresentanze di auto, moto e barche d’epoca per incentivare il collezionismo privato, le attività commerciali legate al settore e, al
contempo, diffondere la cultura motoristica nei visitatori.
Quando il collezionismo motoristico era praticato da pochi appassionati e i Club si contavano sulle dita di una mano, nel 1983, nasceva Automotoretrò, che in 33 anni di vita ha costituito il “Fil Rouge” di un movimento in continua crescita.
Automotoretrò conta oggi oltre 1000 espositori e 52.000 visitatori, provenienti da tutta Europa, con una consolidata presenza di visitatori francesi, svizzeri, inglesi, spagnoli, olandesi e tedeschi.
AUTOMOTORACING
Automotoracing, nato nel 2010, si è subito imposto come una valida integrazione ad Automotoretrò dedicandosi al mondo dello sport proprio nel periodo dell’anno in cui si comincia a pensare di rimettere in marcia i propri veicoli o si pensa a qualche nuovo acquisto.
L’abbinamento tra il tradizionale salone Automotoretrò e l’innovativo Automotoracing si è rivelato una scelta vincente e i risultati conseguiti negli ultimi quattro anni dalla “festa del motorismo” di Lingotto Fiere, ne sono la conferma.

QUANDO, DOVE E COME
Date: Da venerdì 13 a domenica 15 febbraio 2015
Orari: Venerdì: 10.00 – 19.00 – Sabato e domenica: 09.00 – 19.00
Biglietti: Intero 12,00€ – Ridotto 8,00€ – Abbonamenti per 2 giorni (20€), per 3 giorni (30€)
I ragazzi fino a 10 anni entrano gratis, dai 10 ai 12 anni pagano ridotto.
Ridotto speciale per comitive minimo 15 persone previo contatto telefonico al n°
011.350936 o scrivendo a info@automotoretro.it almeno due giorni prima l’apertura.
Prevendita on-line: E’ possibile acquistare i biglietti online sul portale Lingotto Fiere-
Vivaticket: http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[tour]&id=1436
Sede espositiva: Lingotto Fiere: Via Nizza 294 – 10126 Torino
Riferimenti: www.automotoretro.it – www.automotoracing.it
Paolo Baraldi – KiT Project
Ufficio Stampa Automoto Offroad Expo

locandinaxweb

The Discovery of Israel

Israele, uno stato da noi europei abitualmente conosciuto per le sue turbolenti vicissitudini politiche ma del quale poco conosciamo realmente e poco sappiamo della vita di tutti i giorni della sua popolazione. Grazie all’amicizia, nata in Bulgaria per la Balkan Breslau, con alcuni israeliani, ho deciso di partire ed andarli a trovare per poter toccare con mano la loro cultura, il loro modo di vivere ed in particolare  conoscere meglio il loro “mondo” del fuoristrada. Tsadi Maller, titolare della Rasta 4×4, Capara Adi Shafran, reporter e profonda conoscitrice del mondo offroad israeliano e Ran Setton, esperto fuoristradista con alle spalle alcune partecipazioni al Croatia Trophy, sono state le guide che mi hanno accompagnato in questa mia esperienza. La mia base è stata l’abitazione di Tsadi Maller situata nel moshav di Kfar Aviv; da qui, ogni giorno sono partito in compagnia dei miei amici per andare alla scoperta di questa terra e dei sui numerosi offroader. Il nord del paese è stato il mio primo contatto con questa nazione. Per raggiungere i confini con la Giordania e la Siria abbiamo attraversando alcune enclavi arabe, che nei giorni successivi al mio passaggio sono state protagoniste di episodi di rivolta a causa dell’uccisione di un ragazzo da parte delle forze dell’ordine. Dopo aver attraversato la Jezreel Valley e la valle del fiume Giordano, che funge da confine con la Giordania, lungo una splendida e panoramica strada asfaltata, siamo saliti sulle alture di Golan che dominano il mare di Galilea.

Sulla strada del rientro siamo passati al kibbutz Afikim per incontrare Sagi; uno dei meccanici che ha seguito il team israeliano in Bulgaria. Sagi e i miei amici mi raccontano delle numerose gare che venivano organizzate prima del 2012, anno in cui la federazione ha adottato gli standard FIA da applicarsi ad ogni evento e tutto è diventato più difficile e costoso. Il giorno successivo andiamo ad Afula per incontrare nel suo worlshop Hillel Segal, il navigatore che al fianco di Raz Heymann ha vinto la Balkan Breslau 2014 nella categoria Cross Country. Hillel corre da più di venti anni, ha partecipato a quattro Dakar e a molte altre competizioni in giro per il mondo. Nel pomeriggio raggiungiamo il kibbutz Geva dove ho appuntamento con alcuni team che praticano l’extreme. In Israele il fuoristrada estremo è molto praticato;  le gare avvengono in aree private e su percorsi per lo più artificiali dove il pubblico accorre numeroso. Il loro campionato è suddiviso in tre categorie: Series, Modified e Prototype. Al kibbutz Geva incontro il team Land Rover Geva composto da Ira Avni (pilota) e Negev Engel (navigatore) che gareggiano con un prototipo con motore LS2. Ira e Negev quest’anno hanno partecipato al Croatia Trophy. Il loro meccanico, Shahar Doron non corre, ma è proprietario di un bel Discovery I tagliato posteriormente con un motore Chevy 350 da 425 cavalli. Molto diverso è invece il 4×4 di Shay Shimony e Yoav Geva che partecipano alle competizioni di estremo in Israele nella categoria Modified. Il loro 4×4 è stato costruito partendo da un telaio Discovery I al quale è stato unito l’abitacolo di un Defender; tutte le altre parti della carrozzeria sono costruite artigianalmente. Nella stessa classe troviamo anche Shimon Reoven e Ran Setton, team B.Yanovieich. Il loro fuoristrada è una Storm in uso all’esercito egiziano. Si tratta di un 4×4 realizzato con molte parti Jeep. Shimon e Ran praticano fuoristrada da oltre 14 anni e da 6 anni corrono insieme. La giornata di giovedì 5 novembre l’ho passata a Gedera dove si trova la Rasta 4×4. Questa azienda nata nel 2002 si è specializzata nella realizzazione di piastre di protezione in alluminio per ogni tipo di fuoristrada e SUV. Tutta la progettazione e produzione è interna e la cura del prodotto è maniacale. In Israele, la Rasta 4×4 è il primo equipaggiamento per ogni veicolo a trazione integrale e l’azienda di Tsadi è fornitore ufficiale di quasi tutti gli importatori automobilistici israeliani. La Rasta 4×4 collabora inoltre con le forze dell’ordine per la realizzazione di allestimenti e veicoli speciali.

La giornata si è poi conclusa, sempre in Rasta 4×4, con un party dedicato agli equipaggi che hanno partecipato alla Balkan Breslau e dove il mio amico Chris Armelin ha presentato l’edizione 2015 del Carta Rallye. Nel mio piccolo sono stato anche io protagonista della serata con un workshop sulla fotografia di motorsports. Ho terminato questa fantastica esperienza con un viaggio nel deserto del Negev situato nella parte sud dello stato d’Israele.  Io e Chris Armelin abbiamo viaggiato con Tsadi Maller a bordo della sua bellissima Jeep CJ6 del 1977 mentre Capara Adi Shafran e Ran Setton sono a bordo di una Rexton W 2.0 Xdi che ci è stata consegnata da Ssangyong Israele per testarla durante il nostro viaggio e per realizzare alcune immagini pubblicitarie. Partiamo in direzione sud verso Be’er Sheva, per poi dirigerci verso Mitzpe Ramon da dove scendiamo nel Cratere di Ramon che ci offre un paesaggio unico. I primi chilometri nel deserto del Negev li percorriamo in una piana circondata da montagne dai colori unici. Poi il paesaggio cambia totalmente quando entriamo nel Wadi Nekarot, un profondo canyon che percorriamo quasi per intero sino ad arrivare al punto dove abbiamo allestito il nostro bivacco per la notte.

L’indomani ripartiamo e dopo qualche chilometro, lasciamo il Wadi Nekarot e la Via dell’Incenso per salire su di un altopiano, dove il paesaggio è ancora una volta diverso, e raggiungiamo le rovine del caravanserraglio di Katsera da dove si gode di una fantastica vista sulla vallata sottostante. Da qui continuiamo il nostro percorso sino al Moshav Tzofar, a pochi chilometri dal confine con la Giordania, dove riprendiamo l’asfalto dirigendoci verso il Mar Morto; la depressione più profonda della Terra. Termina qui questa mia bellissima avventura in Israele che mi vedrà ritornare, spero presto, per scoprire tutto quello che non sono riuscito a vedere in questa mia breve ma intensa visita.

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Click here to Troubleshoot.

1° Salone Nazionale dell’auto a Trazione Integrale

A CarraraFiere la 14° edizione del Salone Nazionale dell’Auto a Trazione Integrale: da venerdì 10 a domenica 12 ottobre 2014 esposizioni, raduni, gare, spettacoli ed escursioni dalla spiaggia alle cave di marmo

Grazie ad eccellenti risultati che hanno chiuso l’ultima edizione del 4X4FEST il Salone  può entrare a far parte, a pieno diritto, dei  principali appuntamenti del settore, 4X4FEST è un evento utile e competitivo per promuovere la propria azienda e per incontrare un pubblico specializzato.

Un momento d’incontro nel quale il mondo del 4X4 è al centro dell’attenzione.



Il valore aggiunto

4X4Fest si distingue per le aree nelle quali si svolgono i test drive. Il territorio circostante apre le sue porte e diventa tutt’uno con la manifestazione, mettendo a disposizione del pubblico scenari unici e suggestivi, che in altri periodi dell’anno diventano inviolabili. Sarà quindi possibile entrare con i propri mezzi in area test spiaggia, area test  cave di marmo e percorsi selezionati dallo staff tecnico della F.I.F., che collabora all’organizzazione della manifestazione.
All’interno del quartiere fieristico di snoda una pista esterna  sulla quale si svolgono i test drive con le auto-novità, messe a disposizione dalle case automobilistiche, gestiti da istruttori qualificati  o direttamente dal personale tecnico delle stesse Case. Nelle piste esterne si svolgono, inoltre, manifestazioni spettacolari e show ad altissima tensione.

Aree riservate esclusivamente agli espositori
Area off Road/Aree Test drive, personalizzate con ostacoli di vario livello, adatte ad ogni mezzo 4X4, SUV e mezzi preparati anche per persone diversamente abili.

Arrivederci a tutti a Carrara!

Informazioni utili:
4X4Fest sarà aperta venerdì 10 e domenica 12 ottobre  dalle 10,00 alle 19,00; sabato 11 ottobre dalle h. 10,00 alle h. 20,00;

www.4x4fest.com

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: (#4) Application request limit reached
Type: OAuthException
Code: 4
Click here to Troubleshoot.