Campionato Italiano 4° Tappa XTC 6-7 SETTEMBRE 2014

xtc4x4fb_amandola

 

4° TAPPA 2014 6-7 SETTEMBRE 2014
Amandola (FM) c/o Le Spiazzette Contrada Tennacola 2
All’ombra dei Monti Sibillini, tra storia, cultura e tradizione si svolgerà la 4°
tappa del Campionato Italiano Extreme Trophy Challenge. La città di Amandola,
situata nelle Marche, nacque nel 1248 dall’unione dei tre castelli di Agello, Leone e
Marrubbione, i quali si eressero a libero comune; l’azienda agricola Le Spiazzette,
che ci ospiterà per questo weekend, rappresenta un zona dove il tempo pare si sia
fermato erigendosi a luogo della memoria storica.
Il nome “Le Spiazzette” deriva, dalla leggenda che narra la discesa delle fate
Sibille per ballare con i giovani del posto. Ballavano nei campi e con le loro danze
formavano “gli spiazzi”. Questo, sarà quindi non solo un fine settimana di fuoristrada
estremo dove, come moderni cavalieri, gli intrepidi equipaggi si sfideranno a
“singolar tenzone” ma sarà anche un momento per avvicinarsi ai sapori, alla storia ed
alle leggende di questa fantastica terra.
L’XTC si è già fermato ad Amandola nel 2012 raccogliendo i pareri favorevoli
dei partecipanti e per questa nuova esperienza, Nicola Bianchi promette un totale
rinnovamento dei percorsi, grazie alla sapiente collaborazione del Club Sottosopra
4×4 in qualità di “padroni di casa” e profondi conoscitori del territorio, che verranno
ritracciati su di un terreno misto, con prevalenza fangosa e molto viscida in caso di
pioggia tanto da risultare difficile persino l’avvicinamento alle zone di prova. Le
prove speciali saranno comunque caratterizzate da tutti gli ostacoli tipici del
“fuoristrada estremo” ma non sono previste rocce significative.

Prendere l’autostrada A14 in direzione di Ancona, uscire a Civitanova Marche,
prendere la superstrada SS 77 in direzione di Tolentino/Macerata fino all’uscita
Macerata Ovest/Sforzacosta, proseguire seguendo indicazioni per Ascoli Piceno,
continuare sulla SP 78, attraversare Maestà, Passo San Ginesio, Sarnano e seguire le
indicazioni per Amandola.
Da Sud:
Prendere l’autostrada A14 in direzione di Napoli, seguire la direzione San Benedetto
del Tronto – Ascoli Piceno, continuare sulla RA11, uscire in direzione Roma,
continuare sulla SS 4, attraversare Roccafluvione e seguire le indicazioni per
Amandola.
Da Ascoli Piceno:
Percorrere la SP 235, continuare sulla SS 4, attraversare Roccafluvione, Comunanza
e seguire le indicazioni per Amandola.
Le Spiazzette
Contrada Tennacola 2 – Amandola (FM) – www.lespiazzette.it
Riferimenti GPS campo gara: N 43°01’55’’, E 13°21’47’’
Informazioni e modulo di iscrizione sul gruppo face book: xtc 4×4
Contatti: nicola.bianchi@xtc4x4.it – cell.+39 3356113976
MAIN SPONSOR:
TRACTION 4X4: www.traction4x4.it – info@traction4x4.it
SPONSOR:
EURO4X4PARTS: www.euro4x4parts.com
4TECHNIQUE: www.4technique.it – info@4technique
MIDLAND: www.midlandradio.it
IN COLLABORAZIONE CON:
Sottosopra 4×4, Le Spiazzette e Comune di Amandola

KiT PROJECT powered by Paolo Baraldi Fotografo – www.paolobaraldi.it–info@paolobaraldi.it

 

[button color=”red” link=”http://www.offroadweb.it/forum/viewtopic.php?p=238738#238738″]FORUM DEDICATO[/button]

Raduno Off-Road Nicosia 4×4 Day 5 ottobre 2014

 

 

 

La manifestazione si svolgerà a Nicosia, in provincia di Enna, domenica 5 ottobre 2014, con partenza dal piazzale di Viale Vittorio Veneto (Santa Maria di Gesù) alle ore 09:00.

4x4 nicosia day off roadModulo iscrizione_nicosia_4x4_day_2014

[information]Forum di supporto al Raduno[/information]

[googlemap width=”620″ height=”480″ src=”http://maps.google.it/maps?q=37.744555,+14.396328&hl=it&ll=37.744555,14.396328&spn=0.001763,0.003484&sll=37.744411,14.396414&sspn=0.003525,0.006968&t=h&z=19″]

 

INFO: Carlo 347 5763236 – Angelo 338 7326535 – Silvio 347 1389765 – Vincenzo 335 7509000

  Segui l’evento su Facebook 

 

 

 

 

WTI 2014 – 4ª Tappa Vagli (Lucca) – Campionato Fuoristrada Estremo 13-14 Settembre 2014

 

534031_376296302485694_1825013928_n

 

Si svolgerà nel week end del 13-14 Settembre a Vagli (Lucca) la 4ª tappa del Campionato Italiano di Fuoristrada Estremo Warn Trophy Italia..

Segui il Campionato su facebook  

 

 

 

King of the Mountains – 20-22 Giugno 2014 (SVR Press)

 

KING OF THE MOUNTAINS 2014

Levi Shirley e Alberto Fortunati conquistano la vittoria assoluta nelle categorie Unlimited e Modified della prima edizione del King of the Mountains organizzata dal 20 al 22 Giugno sui tracciati in provincia di Parma

E’ il giovane americano Levi Shirley, navigato dal padre Brian, su proto tubolare del Lucky Dog Racing, il vincitore della prima edizione del King of the Mountains, gara internazionale del circuito del King of the Hammers organizzato da Ultra4 Racing e Grip Motorsports in terra italiana. Dal 20 al 22 Giugno i tracciati off road dell’entroterra parmense, per esattezza la riserva Monte Capuccio di Varano de Melegari, hanno infatti ospitato l’interessante kermesse motoristica che sin dai primi chilometri si è rivelata essere degna del famoso evento ospitato in California. A schierarsi ai nastri di partenza del KoM non sono mancati piloti e team fra i più esperti del panorama internazionale a quattro ruote con equipaggi provenienti da Belgio, Malta, Francia, Svizzera, UK e USA oltre che dall’Italia che ha visto scendere in campo ben 12 italian crew che si sono destreggiati fra i percorsi in provincia di Parma. Se a difendere i colori dell’off road belga sono stati Walter Philippo & Tom Ramaekers (Willys Racing Team), Axel Burmann & Tom Olieslagers (Offroadterror.be) e Jaap Betsema & Dieter Duytgraever (D&G Tuning Team Fireant) – questi ultimi due equipaggi già conosciuti dagli appassionati di off road italiano -, Malta ha visto esibirsi in quel di Varano due drivers giunti dalla sua terra per affrontare il King of the Mountains: Geoffrey Pulis/Neville Ciantar (Malta Maxxis Team) e Kevin Mallia/Josmar Camilleri (Kamoy Offroad). Per la Francia sono scesi in pista Nicolas Montador & David Viadero del WSR Team e Sylvain Bessiere navigato da Fabien Pellissier per il Black Rigs Team. A rappresentare gli altri paesi, Rob Butler/Andy Marchall (O.R.A. Team), Jim Marsden/Mark Birch (Team Gigglepin) e Rob Tunnah/Daniel Roderick (Art Motorsports) per il Regno Unito; Stephane Zosso e Raoul Schmid (ZZ Kustom) per la Svizzera; Levi & Brian Shirley (Lucky Dog Racing) per gli Stati Uniti. Decisamente nutrita la schiera degli italiani che hanno partecipato a questa tre giorni del KoM. Cinque gli equipaggi iscritti nella categoria Modified – Alberto Fortunati/Paolocarlo Donati (Team Acerni-Spoleto), Giuseppe e Giovanni Orzetti (Team Orzetti), Alessandro Gentili/Massimo Peccheneda (Walkiria 4×4), Maurizio Cherubini/Fabrizio Giraldi (Walkiria 4×4) e Alessandro Arato/Angelo Genovesi (Desartica). Nella Unlimited si sono invece schierati il Team Santallago di Lorenzo Tadini/Marco Fiorenza, Ciani Offroad di Roberto Ciani e Andrea Calandri, Team Protozoico di Luca Fontani e Simone Bedeschi, XQuattro di Stefano Bennato e Valerio Manassero, Equipe Dream Team di Ferdinando Bartolucci e Luca Chelini, JBF Team di Gian Paolo Tulin e Luca Casagrande e Morosanto Team di Leo Moretti e Alberto Santolini. A dare inizio alla tre giorni off road è stato il prologo di venerdì 20 che ha visto il Team Ciani aggiudicarsi il best lap con un tempo di 9 minuti netti seguito al secondo piazzamento dall’americano Levi Shirley (9’02”) e al terzo dal belga Axel Burmann (10’25”), anticipando sin dall’inizio quali sarebbero stati i protagonisti assoluti della gara. Le due prove speciali (entrambe da 25 km) da affrontare nella giornata di sabato 21 hanno sottolineato le ottime performance del proto del Lucky Dog Racing con uno Shirley che, nonostante la giovane età, ha letteralmente dominato la manche dimostrando grinta e determinazione da vendere. Alla guida del suo performante mezzo categoria Unlimited, l’americano ha tagliato il traguardo finale della prima speciale in 53’41” dopo un’agguerrita sfida a trazione integrale con Roberto Ciani che si è dimostrato all’altezza di questa competizione internazionale arrivando secondo con un ritardo di poco meno di 3 minuti sul primo. Terzo ottimo posto per Walter Philippo (58’37”) mentre al quarto si è classificato Ferdinando Bartolucci con 1 ora e 15 secondi dimostrando non solo una grande affidabilità del proto Land Rover V8 ma anche un perfetto affiatamento fra pilota e co driver. Nella seconda prova del sabato il miglior tempo è andato nuovamente a Shirley che ha diminuito ulteriormente il tempo di percorrenza del tracciato (lo stesso della mattina) fermando il crono sui 43’37”. A tallonarlo ancora una volta, sempre più intenzionati a dire la loro, Ciani/Calandri (44’08”), seguiti da Rob Butler (50’33”) e da Equipe Dream Team al finish in 52’59”. Sfortunata la prima giornata di gara per il Team Desartica costretto a ritirarsi per noie meccaniche così come per l’equipaggio del belga Burmann che nella seconda PS di sabato ha dovuto rallentare la sua corsa per via della rottura del riduttore e di un capottamento che lo hanno poi costretto ad abbandonare in anticipo il terreno di gara. Fra discese in tratti rocciosi e varianti con passaggi trial, i partecipanti si sono destreggiati con grande abilità affrontando i lunghi percorsi veloci e guidati fra gli applausi del pubblico che ha assistito con entusiasmo alle loro performance soprattutto nelle woops in stile Baja. Da sottolineare la grande bravura di Shirley che proprio sulla lunga fila di twist ha fatto registrare il miglior tempo assoluto conquistando anche la vittoria del premio speciale messo in palio dalla King Off Road Racing Shocks nella King Zone. La giornata di domenica 22 ha visto ancora una volta il Lucky Dog Racing aggiudicarsi la pole in entrambe le manche previste tagliando il traguardo in 38’02” e in 42’13” davanti a Ciani che, nonostante una foratura e stallonatura, ha saputo difendersi egregiamente piazzarsi al secondo posto nella PS 3 con il tempo di 49’04” e al terzo nella PS 4 con lo stesso tempo. Ottimo anche il crono registrato dall’inglese Rob Butler, costruttore del proto di Shirley, che ha staccato un eccellente 44’42” proprio nel quarto settore selettivo. Fra gli italiani a distinguersi, oltre a Ciani, sono stati Bartolucci e Chelini che a causa della rottura dello sterzo sono stati però costretti a rallentare il ritmo di gara pur meritando un più alto gradino del podio rispetto al 10° piazzamento conquistato nella classifica generale della categoria Unlimited. Anche per il Team Walkiria 4×4, sia gli equipaggi di Cherubini che di Gentili non sono stati particolarmente fortunati per via di alcune noie meccaniche e rotture che li hanno messi entrambi fuori dai giochi per un gradino più alto sul podio. Grande assente di questa prima edizione del King l’inglese Jim Marsden del Team Gigglepin costretto a rinunciare a qualsiasi velleità di vittoria per la rottura del cambio sin dal prologo del venerdì. Se l’esordio al KoM per il Team Acerni-Spoleto di Fortunati e Donati è stato piuttosto rocambolesco (soprattutto nel prologo), la gara è proseguita con un ottimo ritmo che li ha premiati (oltre al doveroso ringraziamento per la loro sportività avendo aiutato il team francese WSR finito in una buca profonda durante l’ultima manche della domenica) assegnando loro la vittoria assoluta della categoria Modified con un tempo totale di 5h.12’51” davanti a Leo Moretti (6h.23’33”) e  Alessandro Gentili (14h42’41”).  Per la Unlimited il podio assoluto è andato così a Shirley (3h.06’35”) davanti a Ciani Offroad (3h.27’55”) e a Rob Butler (4 ore e 38 secondi). Un ringraziamento doveroso va a tutti gli sponsor (Maxxis, Allisport, Euro4x4parts, 4Technique, XQuattro, RCV Performance, King Off Road Racing Shocks e Acerni Offroad), agli equipaggi partecipanti, al pubblico e ai volontari che hanno contribuito alla realizzazione del KoM oltre ad un particolare grazie dedicato a mamma Marta. In attesa della prossima edizione del King of the Mountains, Ultra4 Racing ricorda a tutti gli appassionati e ai team che in UK, dall’8 al 10 Agosto, e in Portogallo, dal 24 al 27 Settembre, si svolgeranno le altre due tappe del circuito King.

Classifica generale King of the Mountains 2014:

Levi Shirley – Brian Shirley (USA) – Ultra4 – 3:06:35

Roberto Ciani – Andrea Calandri (IT) – Ultra4 – 3:27:55

Rob Butler – Andy Marchall (UK) – Ultra4 – 4:00:38

Stephane Zosso – Raoul Schmid (CH) – Ultra4 – 4:18:57

Walter Philippo – Tom Ramaekers (BE) – Ultra4 – 4:40:21

Nicolas Montador – David Viadero (FR) – Ultra4 – 4:55:34

Stefano Bennato – Valerio Manassero (IT) – Ultra4 – 5:10:21

Alberto Fortunati – Paolocarlo Donati (IT) – Modified – 5:12:51

Luca Fontani – Simone Bedeschi (IT) – Ultra4 – 5:40:49

Leo Moretti – Alberto Santolini (IT) – Modified – 6:23:33

Lorenzo Tadini – Tommaso Nozzolini (IT) – Ultra4 – 6:33:08

Geoffrey Pulis- Neville Ciantar (Malta) – Ultra4 – 6:33:36

Ferdinando Bartolucci – Luca Chelini (IT) – Ultra4 – 7:07:24

Jaap Betsema – Dieter Duytgraever (NL) – Ultra4 – 9:39:33

Sylvain Bessiere – Pellissier Fabien (FR) – Ultra4 – 12:20:30

Axel Bürmann – Tom Olieslagers (BE) – Ultra4 -13:09:38

Gian Paolo Tulin – Luca Casagrande (IT) – Ultra4 – 14:22:20

Kevin Mallia – Josmar Camilleri (MALTA) – Ultra4 – 14:31:41

Alessandro Gentili – Massimo Peccheneda (IT) – Modified – 14:42:41

Maurizio Cherubini – Fabrizio Giraldi (IT) – Modified – 14:43:08

Giuseppe Orzetti – Giovanni Orzetti (IT) – Modified – 15:05:00

Jim Marsden – Mark Birch (UK) – Ultra4 – 15:15:00

Allesandro Arato – Angelo Genovesi (IT) – Modified – 15:15:00

 

Articolo e Foto SVR Press

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Carica altre foto

 

King of the Mountains – 20-22 Giugno 2014 (Paolo Baraldi KoM Press Office)

Varano De Melegari, Riserva Monte Cappuccio (PR)
Eccoci alla fine di questa grande avventura che ha sicuramente dato risalto all’Italia ed alla Grip Motorsports a
livello internazionale; gli echi del successo della King of the Mountains hanno valicato i nostri confini nazionali
e sono arrivati sino Oltre Oceano dove l’attenzione sulla nostra gara era massima. Dave Cole (Ultra4 Racing)
durante le premiazioni ha ringraziato i competitors, i media e gli organizzatori; questi ultimi per l’ottimo lavoro
svolto nel preparare e gestire l’intera manifestazione. Tutti gli equipaggi hanno dichiarato di essersi divertiti
come non mai e che i percorsi sono stati all’altezza della reputazione di Ultra4. Tutto quanto è andato per il
meglio ed anche le condizioni metereologiche sono state favorevoli regalando un weekend più che estivo. Sin
dal prologo si è delineato il live motive di questa prima KoM ed i suoi protagonisti; primi fra tutti Roberto
Ciani (Italy) e Levi Shirley (USA) che hanno messo in scena una competizione ad alto livello e sempre entro i
termini di una leale lotta sportiva. Ciani ha vinto il prologo con un a prestazione di alto livello mentre Shirley
sin dal sabato mattina ha preso il comando della corsa mantenendolo fino alla fine quando si è aggiudicato il
titolo di “RE” di questa prima edizione della KoM. Roberto Ciani, navigato da Andrea Calandri, si è
classificato secondo dimostrando tutta la sua bravura e perizia di driver; ottime anche le prestazioni del suo
nuovo prototipo. Al terzo posto troviamo l’inglese Rob Butler, costruttore del veicolo di Shirley. Degna di nota
la prestazione di Ferdinando Bartolucci e Luca Chelini che dal quinto posto del prologo sono passati alla terza
posizione del sabato; terzo posto che avrebbero più che meritato se una rottura meccanica allo sterzo non li
avesse costretti ad una lunga sosta durante la giornata di domenica. Nella categoria Modified, dopo uno
sfortunato inizio nel prologo, Alberto Fortunati e Paolocarlo Donati (Team Acerni Spoleto) si sono aggiudicati
la vittoria. Al secondo posto troviamo il giovane Leo Moretti ed al terzo i romani Alessandro Gentili e Massimo
Peccheneda del Team Walkiria che aveva in gara anche un’altra auto condotta dallo sfortunato Maurizio
Cherubini. Sia Gentili che Cherubini durante la giornata del sabato sono stati protagonisti di rotture che li hanno
messi fuori dai giochi per la lotta al più alto gradino del podio. La King of the Mountains 2014 è ormai un
piacevole ed indelebile ricordo che rimarrà per sempre nei ricordi di chi può dire “io c’ero!”. La Grip
Motorsports, dopo questo grande successo da appuntamento a tutti gli appassionati e piloti al prossimo anno per
una nuova ed entusiasmante edizione della KoM, mentre Ultra4 Europe ricorda i suoi due prossimi
appuntamenti: King of the Valleys (UK) e King of Portugal. Prima di mettere la parola fine a questo grande
evento è doveroso ringraziare tutti gli sponsor, i quali hanno contribuito a rendere realtà questo grande sogno;
grazie a: Maxxis, AlliSport, Euro4x4parts, King Off-Road Racing Shocks, Acerni Offroad, 4 Technique,
Xquattro e RCV Performance. Infine è doveroso di grazie a tutti i volontari che hanno lavorato
instancabilmente durante la King of the Mountains ed un particolare grazie a mamma Marta.

classifica mountains 2014

PaoloBaraldi
KoM Press Office

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Carica altre foto

3° Raduno Nazionale Ufficiale Suzuki 4×4 – San Marino – Sabato 5 Luglio 2014

copertina suzuki san marino

Si svolgerà a San Marino, sabato 5 luglio 2014, l’attesissimo 3° Raduno Nazionale Ufficiale Suzuki 4x4 
in concomitanza della 42esima edizione del San Marino Rally.
Una giornata dal programma intenso, un percorso mozzafiato, Prove di abilità su un campo d’autocross 
riservato, sosta eno-gastronomica e tanta passione, sono solo alcuni degli ingredienti che renderanno 
sicuramente indimenticabile il Raduno Suzuki.
Per partecipare è necessario essere proprietario di un fuoristrada della gamma Suzuki, 
come l’iconico Grand Vitara e l’intramontabile Jimny, sino ai mitici “Suzukini” (Samurai, LJ, ecc.),  
e presentarsi al ritrovo (Viale Campo dei Giudei – San Marino) tra le ore 08.30 e le 10.00 del 5 luglio 2014 
per l’accredito.
La quota di iscrizione (per equipaggio formato da due persone)  è comprensiva del pranzo in agriturismo, 
personalizzazione della vettura, un simpatico gadget  è:
-80,00€ con preiscrizione sul sito http://auto.suzuki.it/terzoradunosuzuki/  entro il 26 giugno.
-90,00€ (per equipaggio formato da due persone) con iscrizione in loco.
-25,00€ per ogni partecipante aggiuntivo.

4° Meeting OFFROADWEB – 15 Giugno 2014

 

orw meeting

4° Meeting OFFROADWEB – 15 Giugno 2014

 

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Carica altre foto

[button size=”small” color=”blue” style=”none” new_window=”true” link=”http://www.offroadweb.it/forum/viewtopic.php?t=10917″]FORUM DEDICATO[/button]

WTI 2014 – 3ª Tappa Valdagno (VI) – Campionato Fuoristrada Estremo 5-6 Luglio 2014

 

534031_376296302485694_1825013928_n

 

Si svolgerà nel week end del 5-6 Luglio a Valdagno (VI) la 3 tappa del Campionato Italiano di Fuoristrada Estremo Warn Trophy Italia..

Segui il Campionato su facebook  

 

 

 

Campionato Italiano 3° TAPPA XTC 5-6 Luglio 2014

 

10390040_10203911551780357_8730991133829574419_n

Attimis (UD) frazione Racchiuso via Campagnola

La terza tappa dell’XTC si svolgerà nel Friuli Venezia Giulia a pochi chilometri da Udine. Il Comune di Attimis ospita ormai da tempo le gare dell’XTC e la tappa nella ex polveriera di Racchiuso è un punto fermo del nostro campionato.

La vastità dell’area della polveriera e la particolare conformazione morfologica del terreno consentono un tracciamento di prove speciali molto differenti tra loro; prove che propongono diverse tipologie di terreno e quindi diverse modalità tecniche per affrontarle. Come ogni anno il divertimento e lo spettacolo è garantito e proprio per questo la gara di Attimis è entrata nel cuore di tutti noi ed è un appuntamento a cui non si può mancare. Il soggiorno ad Attimis, potrà anche essere l’occasione per degustare i piatti ed i vini tipici del Friuli ed in particolare per apprezzare dell’ottimo Prosciutto di San Daniele.

Come raggiungere Attimis:

Il comune di Attimis si trova nella parte orientale della provincia di Udine.

Attimis è attraversato dalla statale 356 che collega Cividale del Friuli (14 Km) a Tarcento (15 Km); dista 15 Km da Udine, che è raggiungibile attraverso il Comune di Povoletto e dista circa 75 Km da Trieste, 110 Km da Tarvisio e 120 Km da Venezia.

Da Nord: dall’autostrada A23 Tarvisio – Udine (uscita Udine Nord) lungo la tangenziale seguendo le indicazione per Cividale del Friuli, sulla rotonda dopo il ponte sul torrente Torre seguire le indicazioni per Attimis.

Da Sud: dall’autostrada A4 Venezia – Udine (uscita Udine Sud) e di seguito o mediante la Strada Statale 54 (Udine – Cividale) per giungere nuovamente sulla rotonda prima del ponte sul torrente Torre.

Informazioni e modulo di iscrizione sul gruppo face book: xtc 4×4
Contatti: nicola.bianchi@xtc4x4.it – cell.+39 3356113976
Pernottamenti:

Di seguito i riferimenti per prenotare il vs. soggiorno in occasione della gara http://www.comune.attimis.ud.it/Dove-mangiare-e-alloggiare.13416.0.html

MAIN SPONSOR:
TRACTION 4X4: www.traction4x4.it – info@traction4x4.it
SPONSOR:
EURO4X4PARTS: www.euro4x4parts.com
4TECHNIQUE: www.4technique.it – info@4technique
MIDLAND: www.midlandradio.it

IN COLLABORAZIONE CON:
Friuli Fuoristrada, Lenarduzzi Autoscuole, AiA e Dakota AiA

 

[button color=”red” link=”http://www.offroadweb.it/forum/viewtopic.php?p=238738#238738″”]FORUM DEDICATO[/button]