Paolo Calabria, Team Orobica Raid, in gara al Tunisia Desert Challenge

Pubblicato il 6 Aprile 2022 Categorie: ChallengeGare internazionali

di Sonja Vietto

Fra i partecipanti alla seconda edizione del rally raid organizzato da Gert Duson, torna il driver bresciano Paolo Calabria, su MAN Tga 480. In cabina con lui, Loris Calubini

Nella seconda edizione del Tunisia Desert Challenge, in programma dal 21 al 29 Aprile, a sfidare gli altri camion fra le dune di El Borma ci sarà anche Paolo Calabria, driver bresciano, già sul podio dello scorso anno (terzo piazzamento in categoria truck) con il suo MAN Tga 480.

Ad attendere Calabria, in gara per il Team Orobica Raid con il numero #505, saranno 2.600 chilometri di prove cronometrate e 8 tappe impegnative che da Djerba accompagneranno gli equipaggi sino al celebre set di Star Wars, fra Tozeur e Nefta, dopo aver affrontato il Sahara di El Borma, nella regione a sud della Tunisia per oltre un decennio inaccessibile a eventi motoristici e viaggiatori in quanto area militare oltre che per la presenza di numerosi giacimenti di petrolio e gas.

Il TDC di Gert Duson è il primo grande rally a cui è stato permesso di svolgersi in questi luoghi leggendari e Paolo Calabria, titolare a Cazzago San Martino, in provincia di Brescia, della CMC Industries, azienda fondata nel 1973 e leader mondiale nella movimentazione e nei sistemi di carico automatizzati di animali nel settore avicolo, non poteva che esserne nuovamente ai nastri di partenza: “Lo scorso anno, la prima edizione di questo rally è stata davvero entusiasmante sia per i percorsi affrontati, degni delle gare più impegnative, sia per l’ambiente competitivo ma sempre molto famigliare e amichevole che s’instaura fra i concorrenti – commenta Calabria – Per me è stato anche un test importante per mettere alla prova il MAN Tga 480 progettato personalmente e realizzato, con la collaborazione di alcuni amici, per la categoria prototipi. I risultati sono stati molto soddisfacenti per cui quest’anno abbiamo deciso di tornare (con Loris, ndr) per giocarci il gradino più alto del podio”.

Il numero di iscritti in categoria camion è più che raddoppiato in questa edizione del TDC: a darsi battaglia nel Sahara tunisino ci saranno 16 equipaggi fra cui Eimbert Timmermans, vincitore dell’edizione 2021 con il suo DAF Torpedo, quattro partecipanti provenienti dall’Olanda, 5 dal Belgio, 1 dal Regno Unito e altrettanti da Spagna e Ungheria. Tre saranno invece gli equipaggi dall’Italia, tutti schierati con i colori del Team Orobica Raid (oltre a Calabria-Calubini, anche Claudio Bellina, Andrea Bellina e Mauro Longa su Iveco Powerstar e Giuseppe Fortuna con Giulio Verzelletti su Mercedes Unimog 400).

“Il nostro è un gruppo di amici (Calabria, Calubini, Verzelletti e Fortuna, ndr) con la stessa passione per i motori e le sfide impossibili! Negli anni abbiamo partecipato a molti rally raid in giro per il mondo, supportandoci e aiutandoci sempre a vicenda – prosegue Paolo – Nella mia carriera motoristica ho preso parte a 6 edizioni della Dakar, quattro in America Latina e 2 in Arabia, 4 volte schierandomi alla guida di un Mercedes Unimog di proprietà del Team Orobica Raid, e altre come assistenza veloce alla famosa Pandakar riuscendo nel 2016 a portarla al traguardo! E poi sono sceso in pista in tante gare del campionato Baja in Italia e all’estero, soprattutto in Spagna e Ungheria. In Tunisia, a parte la scorsa edizione del Desert Challenge, ero già stato in altre occasioni, partecipando a due rally quando ancora si chiamavano Optic 2000”.

Fra i successi riportati dal pilota bresciano ci sono fra l’altro due primi podi conquistati alla Baja di Pordenone, nel 2012 e 2013, in categoria truck, alla guida di un Mercedes Unimog. La partecipazione alla penultima Dakar, quella del gennaio 2021, non è stata purtroppo delle più fortunate per via di noie meccaniche al mezzo che hanno costretto Calabria a ritirarsi al quarto giorno di gara, ma lo stop anticipato non ha certo diminuito la voglia di rimettersi in gioco.

“A novembre 2021 abbiamo preso parte alla prima edizione del Tunisia Desert Challenge e quest’anno siamo più agguerriti che mai! – assicura Paolo che sarà affiancato dall’amico Calubini, meccanico e navigatore – La competenza e l’esperienza di Loris sono state importantissime non solo durante i rally ma anche nella realizzazione stessa del MAN Tga 480: nella sua officina di preparazione auto da gara sono stati elaborati motore, cambio e componenti meccaniche e curata inoltre tutta la parte racing del veicolo”.

Come è nato il progetto del MAN? “Dopo aver partecipato a diversi rally raid, un bel giorno ho deciso che era arrivato il momento di realizzare un camion mio, da schierare fra i prototipi, partendo da zero. Così, dopo aver acquistato un Tga 480 da cui sono stati presi motore, cambio e cabina, ne ho curato la progettazione in prima persona, dal telaio alla trasmissione. L’aiuto di un gruppo di appassionati all’interno della mia azienda è stato fondamentale, ad iniziare da Marco Cuter che mi ha affiancato nella progettazione meccanica, sino a Cristian Defendi, Angelo Piacentini e Stefano Moser che ne hanno curato la parte elettrica e relativa al software. Un grazie va inoltre all’ingegner Fabrizio Losi della ZF che ci ha dato supporto nello sviluppo del nuovo cambio e agli ingegneri Davide Bionaz, Eugenio Tiziani e Witold Chmielewski della Meritor, azienda statunitense di componentistica automotive” – conclude Calabria.

Il truck #505 ai nastri di partenza del TDC 2022 è un prototipo 4×4 motorizzato MAN 12.800 cc. con una potenza di 800 CV, ammortizzatori Reiger e cambio ZF Ecomat in sostituzione di quello meccanico. In sostanza, si tratta dello stesso cambio utilizzato da molti team ufficiali poiché, senza frizione, permette di effettuare cambiate particolarmente veloci, con notevole vantaggio soprattutto quando si è impegnati nella guida fra le dune. Non essendo però un tipo di cambio normalmente accoppiato ad un motore come quello che alimenta questo truck prototipo, è stato necessario realizzare un’apposita centralina.

Calabria e Calubini, così come gli altri due camion in gara con i colori del Team Orobica Raid, si avvarranno dell’assistenza del MAN di Stefano Corsini e Luca Polini.

Ufficio Stampa

Sonja Vietto Ramus

+ 39 333.3612248

sonja.vietto@gmail.com