Campionato XT by FIF 2012

Tutte le notizie dal mondo del fuoristrada estremo

Rispondi
Avatar utente
NonnoCarlo 4x4
FAMILY MEMBER
Messaggi: 9246
Iscritto il: 27 aprile 2005, 11:34
Località: Catania
Contatta:

9 febbraio 2012, 17:20

Extreme Trophy 4x4 by FIF - Regolamento 2012 - Riunione Organizzatori

In allegato il Regolamento 2012 del trofeo Extreme Trophy 4x4 by FIF.

Si ricorda che il regolamento approvato da ACI-CSAI è unico su tutto il territorio nazionale ed include anche i trofei regionali che si disputeranno rispettando questo regolamento.

Il calendario nazionale prevede la divisione in gironi (geografici) e la disputa di una finale unica organizzata direttamente dalla Federazione.

Si pubblica in allegato il Regolamento definitivo ed a seguire il Calendario del:

Extreme Trophy 4x4 by FIF 2012

CALENDARIO 2012

10 – 11 Marzo – Umbria
21 – 22 Aprile – Campania
12 – 13 Maggio - Sardegna
16 – 17 Giugno – Marche
14 – 15 Luglio – Abruzzo
08 – 09 Settembre – Calabria
06 – 07 Ottobre – Sicilia
10 – 11 Novembre – Basilicata
15 – 16 Dicembre – Lazio

Si ricorda inoltre che è indetta per gli organizzatori (limitatamente ai Presidenti e loro collaboratori diretti) una riunione per sabato 18 febbraio alle ore 11.00 presso l'Hotel Marconi a Roma, via Giovanni Amendola, 97.

ImmagineScarica il Regolamento 2012 Extreme Trophy 4x4 by fif Immagine

Immagine
Avatar utente
OFF ROAD WEB
SITE ADMIN
SITE ADMIN
Messaggi: 1217
Iscritto il: 19 giugno 2006, 13:03
Contatta:

25 febbraio 2012, 11:55

EXTREME TROPHY 4x4 by F.I.F. REGOLAMENTO 2012

ImmagineScarica il Regolamento Extreme Trophy 4x4 by fif Immagine

Immagine

1) In conformità con l’accordo ACI-C.S.A.I./F.I.F. e le sue norme applicative, è istituito l’EXTREME TROPHY 4x4 by F.I.F. 2012 manifestazioni di fuoristrada atipico. Fanno parte di questo Trofeo le manifestazioni pubblicate in appositi Calendari redatti dalla F.I.F., ed approvati dalla Sottocommissione Fuoristrada.

2) Alla fine dell’anno si stilerà una Classifica Assoluta e una di Gruppo per ogni singolo Girone così composto :
NORD ( con la CORSICA )
CENTRO ( con la SARDEGNA )
SUD ( con la SICILIA )


Gli equipaggi vincitori assoluti dell’EXTREME TROPHY 4x4 by F.I.F. saranno decretati nella Finale Nazionale che la F.I.F. organizzerà alla fine dell’anno. Avranno diritto a partecipare a questa Finale, i primi 5 equipaggi classificati di ogni Gruppo che sono così composti :

VEICOLI SUPER SERIE
VEICOLI PREPARATI
VEICOLI SPECIALI


Il numero di manifestazioni per ogni singolo girone è di 4 prove. Ogni equipaggio può scartare il peggior risultato acquisito, rendendo 3 il numero massimo di prove valide per acquisire i punteggi per la Finale. Agli equipaggi è lasciata la possibilità di partecipare a gare al di fuori dei propri Gironi, ma questo non darà in nessun modo, acquisizione di punteggi validi ai fini della Classifica.

3) Per ogni singola manifestazione e per ogni singolo Gruppo, sono assegnati a piloti e navigatori, i seguenti punteggi :

1° classificato - 10 punti
2° classificato - 6 punti
3° classificato - 4 punti
4° classificato - 3 punti
5° classificato - 1 punti


È inoltre istituita una Classifica per Club e/o Team, a cui sono attribuiti gli stessi punteggi. Ogni equipaggio, al momento dell’iscrizione, dichiara l’appartenenza al Club e/o Team. L’Organizzatore non è responsabile della mancata comunicazione in merito. Il cambio di Club e/o Team nel corso della stagione, determina l’azzeramento di tutti i punteggi acquisiti.

4) I Gruppi sono sempre costituiti qualunque sia il numero degli equipaggi iscritti. Nel caso in cui in un Gruppo non raggiunga almeno 3 equipaggi, il punteggio sarà ridotto del 50%.

I – NORME GENERALI

Art. 1 – Definizione
L’EXTREME TROPHY 4x4 by F.I.F., è una specialità nella quale la capacità di superare le asperità naturali presenti su percorsi in fuoristrada, costituisce la base dei risultati. In questa manifestazione il navigatore assume una particolare rilevanza e gli equipaggi potranno utilizzare una serie di elementi accessori alla vettura, da utilizzare con tecnica e perizia. Lo scopo finale di tali manifestazioni è di istruire, migliorare ed affinare la guida in fuoristrada e la tecnica di utilizzo degli accessori. Sono vietate le manifestazioni miste auto e quad.

Art. 2 – Partecipanti
I partecipanti alle manifestazioni, pilota e navigatore devono avere Licenza C.S.A.I. Concorrente Conduttore Nazionale Fuoristrada, in corso di validità. I piloti devono essere inoltre in possesso della patente di guida valida ai sensi delle Leggi Nazionali e delle Convenzioni Internazionali. Prendono punti validi per il Trofeo, solo i Soci F.I.F.
regolarmente affiliati per l’anno in corso. Su ogni vettura, oltre il pilota, può prendere posto un solo navigatore, purché maggiorenne. I ruoli di pilota e navigatore sono intercambiabili tra loro. Il navigatore può inoltre scendere dalla vettura per meglio coadiuvare il pilota nel superamento degli ostacoli.

Art 3 – Assicurazione
Il Comitato Organizzatore deve stipulare un’assicurazione contro i rischi di R.C.T. secondo le prescrizioni della Legge n. 990 del 24 dicembre 1969. La suddetta assicurazione non solleva i partecipanti da altre e maggiori responsabilità nelle quali dovessero eventualmente incorrere.

Art 4 – Veicoli ammessi
Possono partecipare solo vetture 4x4 da fuoristrada con un peso a terra complessivo di 3,5 T. Non sono ammessi veicoli con impianti a metano e/o gpl.
Il Gruppo Veicoli Super Serie, devono obbligatoriamente essere targati ai sensi del Codice della Strada, mentre per i Gruppi Preparati e Speciali non sussiste quest’obbligo.
E’ prevista la partecipazione di equipaggi stranieri, rispettando le disposizioni sopra elencate, oltre che essere titolari di Licenza C.S.A.I. e proprietari della vettura.

II – REGOLAMENTO TECNICO

Art. 5 – Gruppi
I veicoli di cui al precedente Art. 4, sono suddivisi nei seguenti Gruppi, che devono essere obbligatoriamente ammessi nelle singole manifestazioni:
5.1 – Gruppo Veicoli Super Serie
5.2 – Gruppo Veicoli Preparati
5.3 – Gruppo Veicoli Speciali

Art. 6 – Gruppo Veicoli Super Serie
Sono Veicoli Super Serie le vetture prodotte in almeno 1000 esemplari identici in 12 mesi consecutivi, immatricolati e omologati secondo le vigenti normative di Legge. E’ obbligatorio osservare i seguenti articoli :

6.1 – adozione di pneumatici omologati per la circolazione stradale (eccetto Cross, Super Cross e Bab Cross), considerando come misura massima consentita un’altezza pari a 83,82 cm (33 pollici) e uno sviluppo di cm.. Nel caso di pneumatici ricoperti, non fanno fede i dati riportati sulla spalla dei pneumatici. L’organizzatore potrà di sua iniziativa, predisporre un controllo mediante misurazione dell’altezza e/o dello sviluppo effettivo del rotolamento. E’ permesso il montaggio di cerchi adeguati alle dimensioni dei pneumatici consentiti, con l’obbligo di montaggio dei relativi parafanghini supplementari qualora la gomma fuoriesca dalla sagoma della vettura.

6.2 – un rialzo del veicolo tramite adozione di balestre e/o molle differenti dalle originali sempre che siano conservati gli attacchi originali, così come per gli ammortizzatori. E’ in ogni caso vietato passare da balestre a molle e viceversa o sistemi misti, sistemi che permettano lo svincolo della molla dalla sua sede o modifiche tipo SPOA su veicoli a balestre. E’ altresì ammesso il rialzo della scocca e/o body lift che dir si voglia, pari a 3 pollici (7,6 cm. circa) con adozioni di distanziali tra la carrozzeria e il telaio.

6.3 – qualora vengano sostituiti i sedili anteriori di serie con sedili da competizione, le relative cinture di sicurezza dovranno obbligatoriamente essere minimo a 4 punti dotate di sgancio rapido centrale.

6.4 – adozione di 1 (un) verricello elettrico, idraulico e/o meccanico purché di tipo “commerciale” al quale non sono ammesse modifiche.

6.5 – la sostituzione del parabrezza e/o dei vetri laterali, in caso di rottura durante le prove, con una rete non elastica con maglie non superiori a cm. 10 x10

6.6 – quanto non espressamente specificato è ammesso.

Art. 7 – Gruppo Veicoli Preparati
Sono veicoli Preparati quelli derivanti dalla serie,in cui la carrozzeria ne identifica modelli specifici. E’ obbligatorio osservare i seguenti articoli :

7.1 – adozione di pneumatici anche non omologati (omologati per la circolazione stradale), considerando come misura massima consentita un’altezza pari 97,8 cm. (38,5 pollici) co uno sviluppo pari a 307 cm. Nel caso di pneumatici ricoperti, non faranno fede i dati riportati sulla spalla degli pneumatici. L’organizzatore potrà di sua iniziativa, predisporre un controllo mediante misurazione dell’altezza e/o allo sviluppo effettivo del rotolamento. . E’ permesso il montaggio di cerchi adeguati alle dimensioni dei pneumatici consentiti, con l’obbligo di montaggio dei relativi
parafanghini supplementari qualora la gomma fuoriesca dalla sagoma della vettura.

7.2 – in caso di elaborazione del motore originale e/o sua sostituzione, non è possibile delocalizzazione il radiatore di raffreddamento che deve rimanere nella sua posizione originale.

7.3 – adozione di 2 (due) verricelli elettrici, idraulici e/o meccanici che devono essere di tipo “commerciale” pur modificati nel motore e nel sistema di innesto/disinnesto della frizione. Non sono ammessi esemplari unici o quelli costruiti in piccola serie.

7.4 – nel caso di sostituzione del parabrezza, lo stesso dovrà essere composto da una rete non elastica con maglie da cm. 10 x 10,lo stesso per l’asportazione delle portiere purché venga installato al loro posto un sistema rigido di contenimento costituito da un telaio metallico ed una rete non elastica con maglie non superiori a cm. 10x10.

7.5 – quanto non espressamente specificato è ammesso.

Art. 8 – Gruppo Veicoli Speciali
Sono veicoli Speciali, quelli costruiti in esemplare unico e/o quelli elaborati in modo tale che non possano essere riconducibili alle due categorie precedenti, con telai tubolari e/o misti. E’ obbligatorio osservare i seguenti articoli :

8.1 – adozione di pneumatici anche non omologati (omologati per la circolazione stradale), senza limite di misura.

8.2 – l’eventuale posizionamento nell’abitacolo di radiatori, delle loro ventole e/o batterie, dovrà presentare paratie e/o strutture atte al contenimento di eventuale fuoriuscita dei liquidi.

8.3 – l’adozione di 2 (due) o più verricelli.

8.4 nel caso di sostituzione del parabrezza,lo stesso dovrà essere composto da una rete non elastica con maglie da cm. 10 x 10, lo stesso per l’asportazione delle portiere purché venga installato al loro posto un sistema rigido di contenimento costituito da un telaio metallico ed una rete non elastica con maglie non superiori a cm. 10x10.

8-5 - quanto non espressamente specificato è ammesso.

Art 9 – Prescrizioni di sicurezza.

Tutti i veicoli devono essere dotati obbligatoriamente dei seguenti dispositivi di sicurezza:

9.1 – Roll-bar

VEICOLI SUPER SERIE – nel caso di veicoli con carrozzeria aperta un arco tubolare controventato posto dietro ai sedili anteriori di adeguato diametro, integrato con obbligo di un tettuccio metallico sopra i membri dell’equipaggio.
Sarà considerato roll-bar ad un arco, l’arco previsto d’origine dalla casa costruttrice, quando imbullonato e/o saldato rigidamente alla carrozzeria. Le auto a carrozzeria chiusa ne sono esentate.

ATTENZIONE : solo per il 2012 i veicoli Super Serie potranno osservare,in materia di sicurezza relativa al rollbar, le norme dell’anno 2011. A far data dal 1 Gennaio 2013,anche i veicoli Super Serie avranno l’obbligo del roll-bar a 6 punti.

VEICOLI PREPARATI E SPECIALI – roll-bar a 6 punti di attacco di adeguato diametro con obbligo di un tettuccio metallico sopra i membri dell’equipaggio.
E’ assolutamente vietato fissare con qualunque sistema, elementi della vettura in particolare i sedili al roll-bar. Per le vetture con scocca rifatta in fibra di vetro, kevlar o altri materiali non metallici (e che quindi non presentano più punti di appoggio sufficientemente robusti) è obbligatorio montare 2 (due) traverse sul telaio della vettura sulle quali saranno poi fissati i sedili (le traverse ed i fissaggi dovranno essere sufficientemente robusti).

9.2 – Cinture di sicurezza

VEICOLI SUPER SERIE – pur consigliando vivamente l’adozione di sedili e cinture da competizione omologate F.I.A., possono essere mantenuti le dotazioni originali per l’utilizzo stradale a norma del Codice della Strada.

VEICOLI PREPARATI E SPECIALI - obbligo di sedili e cinture di tipo competizioni automobilistiche anche se di scaduta omologazione. Le cinture dovranno essere a 4 punti e avere lo sgancio rapido centrale e non dovranno presentare tagli e/o abrasioni che ne possano compromettere l’integrità strutturale.

9.3 – Ganci di traino
Per tutti i Gruppi sono previsti obbligatoriamente n. 2 (due) ganci di traino anteriori e n. 2 (due) ganci di traino posteriori, opportunamente fissati al telaio. I ganci devono essere verniciati di giallo e facilmente individuabili da triangoli, sempre di colore giallo, con il vertice rivolto verso l’attacco. Attenzione non sono considerati ganci di traino, gli anelli in lamiera stampata, gli anelli di fissaggio per il trasporto su bisarca e i ganci a sfera di derivazione automobilistica.

9.4 – Estintore
Ogni veicolo deve obbligatoriamente avere a bordo, un estintore di almeno 2 Kg omologato per corse automobilistiche e dovrà essere posto in modo che sia facilmente raggiungibile da entrambi i membri dell’equipaggio.

9.5 – Dotazioni minime
Ogni veicolo deve obbligatoriamente avere a bordo:
n. 1 strop da 6 metri con adeguato indice di carico;
n. 2 strop da albero con adeguato indice di carico, con larghezza minima di 9 cm.;
n 1 strop da albero con adeguato indice di carico, con larghezza minima di 5 cm.;
n. 2 taglie con adeguato indice di carico;
n. 4 grilli o moschettoni con adeguato indice di carico;
n. 2 paia di guanti da lavoro;
n. 2 cavallotti meccanici per riparare un’eventuale rottura del cavo solo per uscire dalla prova;
n. 2 “scalette”;
n. 1 cavo tessile/acciaio di scorta per il/i verricelli.

Le dotazioni minime devono essere obbligatoriamente presenti sui veicoli, solidamente fissati in modo da non rappresentare un pericolo per l’equipaggio. Controlli in merito potranno essere eseguiti dai Capi Prova.
La/le gomme di scorta o quanto non riportato come dotazione minima, potranno essere scaricate prima dell’effettuazione della prova.
Il cavo del verricello, se di acciaio, deve avere un diametro minimo di 8 (otto) millimetri e comunque essere adeguato al peso del veicolo. Non sono ammesse giunzioni e nodi se non fatti a regola d’arte. I ganci devono essere uniti tramite pressatura meccanica e solo in caso di rottura è permesso l’uso dei cavallotti serrabili per uscire dalla prova.
I cavi sintetici, al plasma e/o in fibra sono ammessi. Devono avere anch’essi un diametro minimo di 8 (otto) millimetri, devono essere in buone condizioni e non devono presentare escoriazioni evidenti di rilievo e comunque essere adeguati al peso del veicolo.

Nel corso della manifestazione i Capi Prova anche dietro segnalazione dei Commissari di Percorso, potranno eseguire controlli di qualsiasi genere sulle prescrizioni di sicurezza, sui cavi dei verricelli e su tutte quelle attrezzature che l’equipaggio si troverà ad usare. La mancanza di uno qualunque dei requisiti di sicurezza richiesti, potrà generare uno stop per ripristinare detti requisiti. Nel caso in cui questo non fosse possibile, l’equipaggio sarà costretto ad abbandonare la manifestazione. A insindacabile giudizio degli Organizzatori, le vetture che presentano elementi di pericolosità e/o non sono conformi alle prescrizioni di sicurezza, possono non essere ammesse alla manifestazione.

III NORMATIVA DELLE COMPETIZIONI

Art . 10 Norme di comportamento
I membri dell'equipaggio per tutta la durata della prova valutativa devono indossare un casco omologato di tipo automobilistico e tenere allacciate le cinture di sicurezza, pena l’esclusione dalla prova e l’applicazione di una penalità. Il navigatore, ed eventualmente anche il pilota, ha/hanno facoltà di poter slacciare le cinture di sicurezza a veicolo fermo, per scendere dalla vettura e operare a terra. Qualora dovessero essere usate delle attrezzature per consentire l’avanzamento del veicolo è obbligatorio l’uso dei guanti. Si consiglia vivamente un abbigliamento che presenti caratteristiche di sicurezza, tipo tute da meccanico, strette ai polsi e alle caviglie.

Art. 11 – Percorso
Tutte le prove sono caratterizzate da tratti di fuoristrada molto tecnici in cui la velocità media non dovrà mai essere superiore a 30 km/h. Le prove sono tracciate esclusivamente su tratti di terreno con fondo non preparato e devono tendere, ove possibile, a mettere in risalto le capacità di guida e di navigazione dell’equipaggio consentendo ai veicoli l’avanzamento con il solo uso della trazione degli pneumatici. Il numero delle prove deve essere compreso tra un minimo di cinque e un massimo di sette, ogni prova deve essere costituita da ostacoli naturali di vario genere:
pendenze laterali, salite e discese ripide e ostacoli di varia natura (scalini, buche, pietre, ecc.), resta inteso che i tracciati hanno difficoltà crescenti e commisurate ai veicoli dei tre Gruppi. La zona della prova dovrà essere obbligatoriamente delimitata da due bandelle colorate e chiaramente visibili, mentre due cartelli “inizio prova” e “fine prova” costituiranno la porta di accesso e quella di uscita dalla prova stessa, inoltre sugli stessi cartelli viene riportata la dicitura Super Serie di colore verde, Preparati di colore blu e Speciali di colore rosso, per indicare a quale Gruppo di veicoli è riservato il percorso, oltre ad un numero indicante la progressione delle prove. Qualora lo stesso percorso, con le opportune varianti interne, sia comune a più Gruppi, il cartello d’inizio prova deve riportare la numerazione progressiva e la dicitura colorata indicante i Gruppi e all’interno del percorso le varianti dovranno essere chiaramente segnalate con cartelli riportanti le frecce di colorazione concernente il Gruppo che deve percorrerla. All’interno delle prove, la delimitazione degli ostacoli significativi, verrà segnalata da paletti contrassegnati dalla parte superiore di colore rosso. All’interno di ogni prova, dopo il primo ostacolo significativo del percorso, sarà apposto un cartello di avanzamento che, qualora superato interamente dal veicolo, consentirà di ritenere la prova effettuata ma non
conclusa, attribuendogli le penalità di cui all’articolo 23.3. I tratti di collegamento tra le prove dovranno essere percorsi rispettando le regole del C.d.S., oltre che quelle del buonsenso.

Art. 12 –Tempo Massimo
Nel Regolamento Particolare di Gara, è previsto il tempo massimo di percorrenza d'ogni singola Prova e riportato sulle Tabelle di gara, in modo inequivocabile per l’equipaggio. Il tempo massimo dovrà essere commisurato alle difficoltà della prova stessa.

Art. 13 – Tiri di verricello
L’utilizzazione del verricello ed il numero dei tiri sono liberi. Gli Organizzatori si riservano la possibilità di indicare nel Regolamento Particolare di Gara, un numero obbligatorio di tiri qualora alcune zone e/o passaggi presentassero situazioni di potenziale pericolo.

Art. 14 – Iscrizioni
Le iscrizioni si chiudono il lunedì precedente allo svolgimento della manifestazione, con le modalità comunicate dall’Organizzatore e concordate con la Federazione Italiana Fuoristrada. E' data facoltà all'Organizzatore di accettare l'iscrizione di un equipaggio fino ad 1a (una) ora antecedente le verifiche sportive, in tale caso la quota d’iscrizione sarà maggiorata di 100 euro. La quota d’iscrizione non sarà restituita nel caso in cui la vettura non superasse le verifiche tecniche. E' data facoltà all'Organizzatore di rifiutare l'iscrizione a qualsiasi partecipante. All’atto dell’iscrizione il pilota dichiarerà sotto la sua responsabilità la categoria alla quale iscrivere il proprio veicolo e riceverà una Tabella di Marcia per l’effettuazione delle verifiche tecniche e per lo svolgimento delle prove.

Art. 15 – Giudice Unico
A ogni manifestazione è presente un Giudice Unico nominato dalla CSAI in base all’accordo ACI-CSAI/F.I.F. in essere. Le decisioni del Giudice unico sono inappellabili.

Art. 16 – Capi Prova
Sono i responsabili delle prove a loro assegnate. Sono delegati al rilevamento dei tempi e al controllo del rispetto delle norme di comportamento e sicurezza. A loro insindacabile giudizio possono fermare, sospendere o congelare la prova qualora riscontrassero situazioni di pericolo per l’equipaggio e/o il pubblico. Possono essere coadiuvati da uno o più commissari di percorso all’uopo nominati.

Art. 17 – Commissari di percorso
Coadiuvano il Capo Prova al controllo del rispetto delle norme di comportamento e sicurezza. Possono fermare o sospendere la prova qualora riscontrassero situazioni di pericolo per l’equipaggio e/o il pubblico. Al termine della prova segnalano le eventuali violazioni da loro rilevate al Capo Prova che provvede ad annotarle sulla Tabella di Marcia.

Art. 18 - Numeri di partecipazione,pubblicità obbligatoria
Ad ogni vettura è assegnato un numero indicato anche sulla Tabella di Marcia. L'Organizzatore fornisce a tutti i partecipanti due placche porta numero con il numero e gli sponsor della manifestazione da applicarsi in posizione ben visibile e identificabile. La mancata applicazione del materiale di cui sopra, in qualsiasi momento accertata, comporta l’esclusione dalla classifica finale.

Art. 19 - Tabella di Marcia
Ogni equipaggio riceve la Tabella di Marcia, sulla quale è indicato il numero di partecipazione ed i seguenti dati identificativi:
- cognome e nome del pilota;
- cognome e nome del navigatore;
- marca, tipo, targa della vettura (ove prevista);
- gruppo al quale è iscritto il veicolo;
- tempo massimo di ogni prova;
- numero eventuale dei tiri obbligatorio (vedi art. 13);

E’ cura dell’equipaggio verificare i dati trascritti dall’organizzazione sulla Tabella di Marcia. La perdita o la manomissione della tabella di marcia e le eventuali correzioni non convalidate dal personale dell'organizzazione, determina l'immediata esclusione dalla manifestazione.

Art. 20 – Verifiche tecniche
Tutti gli equipaggi regolarmente iscritti alla manifestazione devono sottoporre i propri veicoli alle verifiche tecniche, da parte di personale preposto dall’Organizzazione. Qualora dalle verifiche emergessero delle irregolarità rispetto a quanto dichiarato dall’equipaggi, lo stesso sarà ricollocato nel Gruppo di appartenenza in base alle risultanze delle verifiche.

Art. 21 - Svolgimento della manifestazione
L'ordine di partenza all’interno dei Gruppi è libero, ove le condizioni tecnico organizzative lo permettano, sono aperte tutte le prove simultaneamente ed i concorrenti possono scegliere di impegnare i settori di prova a propria scelta. E’ consentita la ricognizione a piedi del percorso, prima dell’effettuazione della prova e a percorso libero, solo ed esclusivamente all’equipaggio iscritto. Il Capo Prova autorizza la partenza solo a pista libera, egli rileva il tempo di percorrenza al minuto secondo. Il via è dato con l’equipaggio (pilota e navigatore) posto nel veicolo con casco e cinture allacciate davanti alla porta di inizio prova. Il navigatore può, all’interno della prova, scendere dalla macchina per utilizzare il materiale di bordo, dare le indicazioni necessarie al pilota, uscire dal percorso. Il tempo finale è rilevato quando il pilota e navigatore sempre con casco e cinture allacciate, porteranno il veicolo e tutta l’attrezzatura fuori dalla porta di fine prova. Alla partenza viene consegnata ad ogni equipaggio la Tabella di Marcia, che deve essere custodita per tutta la durata della Manifestazione. La tabella viene consegnata e ritirata ad ogni inizio e fine Prova al Capo Prova, prenotando così l’ordine di partenza sulla singola prova. L’equipaggio deve verificare l’esatta trascrizione delle penalità assegnate durante la prova sia sulla propria tabella sia su quella riepilogativa del Capo Prova. Il
pilota/navigatore, al termine di tutte le prove, deve riconsegnare, nel più breve tempo possibile, la tabella di marcia alla Direzione gara. La perdita o la manomissione della Tabella di Marcia comporta l’esclusione dalla Manifestazione dell’equipaggio.

Art. 22 – Uso del verricello
All’interno delle prove è consentito l’uso del verricello con le seguenti modalità:
- durante l’uso del verricello è obbligatorio indossare i guanti;
- durante l’esecuzione del tiro del verricello, la posizione a terra del “navigatore” non deve mai essere lungo la linea di tiro del cavo del verricello e lungo la direzione di avanzamento/arretramento o ribaltamento laterale del veicolo;
- è vietato l’aggancio del cavo del verricello “a strozzo” intorno al punto di attacco, deve sempre essere utilizzata una strop di larghezza non inferiore a 9 cm. e di capacità adeguata al peso del veicolo;
- durante l’esecuzione del tiro del verricello, è vietato l’uso di qualsiasi altro dispositivo o mezzo per variare l’angolo di tiro, se non della taglia che deve essere ancorata all’albero sempre con la strop di larghezza non inferiore a 9 cm e con un grillo di adeguata portata;

Per ragioni di sicurezza, l’Organizzazione può imporre l’uso del verricello in alcuni “passaggi”, il mancato rispetto di tale obbligo comporta la squalifica dalla gara dell’equipaggio. Il Capo Prova e/o i Commissari di percorso ha/hanno la facoltà di fermare l’esecuzione della prova senza fermare il cronometro ove, a loro insindacabile giudizio, vengano meno le necessarie misure di sicurezza per l’equipaggio e/o il pubblico.

Durante il passaggio con una pendenza laterale, qualora non si volesse utilizzare il verricello, è consentito l’uso della strop mai direttamente sull’albero con un doppio giro ma con l’utilizzo della strop di larghezza non inferiore a 5 cm..

Art. 23 – Penalità

23.1 - PENALITA’ = 100
- rottura della bandella o abbattimento del paletto/vegetazione di delimitazione del percorso;
- qualora per impraticabilità una prova debba essere definitivamente sospesa, se è stata completata anche da un solo equipaggio, a tutti i rimanenti equipaggi non transitati nella medesima prova sarà attribuito un punteggio dato dalla somma delle penalità attribuite all’equipaggio con il maggior numero di penalità che ha portato a termine la prova, più altre 50 penalità.

23.2 - PENALITA' = 250
- mancato uso dei guanti;
- errata e/o pericolosa posizione lungo il percorso del navigatore durante il movimento del veicolo o durante l’uso di attrezzature e/o materiali per agevolare l’avanzamento del veicolo (verricello, scaletto, etc.);
- contatto da parte di uno dei membri dell’equipaggio col cavo del verricello durante l’esecuzione del tiro;

23.3 - PENALITA’ = 500
- abbattimento della vegetazione, opportunamente segnalata da bandelle, all’interno del percorso;
- aiuto esterno con prova congelata intesa a risolvere il ribaltamento del veicolo,previa autorizzazione del Capo Prova e/o dei Commissari di Percorso, oltre l’applicazione del fuori tempo massimo;
- superamento del punto di avanzamento, nel caso di percorso non ultimato, con applicazione del fuori tempo massimo ;
- abbattimento del paletto con la parte superiore di colore rosso, delimitante gli ostacoli .

23.4 - PENALITA’ = 1000
- salto porte nel percorso o errato senso di percorrenza;
- uscita dal percorso delimitato dalle bandelle (considerando una lunghezza pari o superiore alla metà del veicolo);
- mancata controfirma della scheda del Capo Prova;
- mancato raggiungimento del punto di avanzamento;
- fuori tempo massimo;

23.5 – PENALITA’ = 2000
- rifiuto della prova ;
- esclusione dalla prova:

Art. 24 - Esclusione dalla Prova
Sono esclusi dalla Singola Prova gli equipaggi che :
1. provano con la vettura anche una sola parte del percorso;
2. non indossano il casco e le cinture di sicurezza durante la prova, anche solo per pochi metri;
3. non seguono le indicazioni del personale preposto e intralciano volontariamente il percorso;
4. non usano la strop salva albero;
5. in qualità di navigatore si appendono alla vettura per agire da contrappeso;
6. causano, ad insindacabile giudizio del Capo Prova e/o dietro segnalazione di un Commissario di Gara, evidenti ed irreparabili danni agli alberi in seguito ad uso di una fune o di una tecnica inadeguata (tipo verricello a strozzo,fune non alla base della pianta).

Art.25 - Esclusione dalla Classifica
Sono esclusi dalla Classifica i partecipanti che :
1. non hanno a bordo il passeggero iscritto o lo sostituiscono dopo le verifiche.
2. smarriscono,manomettono e/o non riconsegnano la Tabella di Marcia;
3. incorrono in reiterate violazioni di cui all’art.10 (Norme di comportamento);
4. mancata applicazione placche porta numero e sponsor manifestazione
5. abbandono del parco chiuso;

Art. 26 - Parco chiuso
Al termine dell’ultima prova, le vetture devono essere portate all’interno della zona adibita a “parco chiuso” e devono rimanere fino a trenta minuti dopo la pubblicazione delle classifiche, salvo reclami, pena l'esclusione dalla classifica medesima.

Art. 27 – Classifiche
Al termine della manifestazione, viene redatta una classifica per ognuno dei Gruppi. Al fine della compilazione delle classifiche si prendono in considerazione le penalità riportate da ciascun equipaggio nelle varie Prove Valutative. La graduatoria è redatta in ordine crescente secondo la somma delle penalità. In caso di ex-aequo, prevarrà il conducente con minori penalità nell'ultima prova, quindi nella prova precedente e così via. In caso di nuova parità si procede per sorteggio.

Art. 28 – Reclami
I reclami si presentano al Giudice Unico entro 30 minuti dall’esposizione delle classifiche in forma scritta, accompagnati da una tassa pari al doppio della tassa d’iscrizione, con il limite stabilito dalle Norme del R.N.S. Le decisioni del Giudice Unico sono inappellabili.

Art. 29 – Premi
Sono previsti premi per i primi tre classificati di ogni Gruppo. I premi non ritirati sono acquisiti dall'organizzatore.
Avatar utente
ULTIMO
Old member
Old member
Messaggi: 2230
Iscritto il: 27 marzo 2011, 0:24
Località: Adrano

25 febbraio 2012, 19:08

:smile: :smile:
TEAM NANSEMUNUDDU4X4 ADRANO

VIVERE LA VITA SENZA RIMPIANTI!! SENZA RIMORSI!!
Avatar utente
NonnoCarlo 4x4
FAMILY MEMBER
Messaggi: 9246
Iscritto il: 27 aprile 2005, 11:34
Località: Catania
Contatta:

25 febbraio 2012, 20:12

A breve verranno rese pubbliche alcune piccole modifiche rispetto a quanto pubblicato sopra.

Ad esempio si è deciso che non ci saranno le macroaree, bensì un unico campionato Italiano, quindi senza la finale nel Lazio.
Al momento sono previste ben nove gare durante tutto l'anno, distribuite in varie regioni.
Avatar utente
OFF ROAD WEB
SITE ADMIN
SITE ADMIN
Messaggi: 1217
Iscritto il: 19 giugno 2006, 13:03
Contatta:

28 marzo 2012, 15:07

EXTREME TROPHY 4x4 by F.I.F. REGOLAMENTO 2012

Immagine

Si pubblica in allegato il Regolamento definitivo ed a seguire il Calendario del:

Extreme Trophy 4x4 by FIF 2012

CALENDARIO 2012

10 – 11 Marzo – Umbria
21 – 22 Aprile – Campania
12 – 13 Maggio - Sardegna
16 – 17 Giugno – Marche
14 – 15 Luglio – Abruzzo
08 – 09 Settembre – Calabria
06 – 07 Ottobre – Sicilia
10 – 11 Novembre – Basilicata
15 – 16 Dicembre – Lazio


ImmagineScarica il Regolamento Extreme Trophy 4x4 by fif Immagine

Immagine
lellomameli
NEW MEMBER
NEW MEMBER
Messaggi: 1
Iscritto il: 7 maggio 2012, 17:20
Località: bolotana

7 maggio 2012, 17:24

3° prova xt 4x4 by fif Bolotana (NU) 19/20 maggio 2012

Immagine
Avatar utente
NonnoCarlo 4x4
FAMILY MEMBER
Messaggi: 9246
Iscritto il: 27 aprile 2005, 11:34
Località: Catania
Contatta:

10 luglio 2012, 21:22

A causa di un problema organizzativo e per ottemperare al meglio l'impegno si è reso necessario uno spostamento di data per la 6° tappa del trofeo 2012.

La tappa prevista per il week-end del 08-09 settembre in Calabria si effettuerà la settimana successiva, ovvero il week-end del 15-16 settembre.

Questo il nuovo calendario per le tappe ancora da disputare:

14-15 Luglio - Abruzzo
15-16 Settembre - Calabria
06-07 Ottobre - Sicilia
10-11 Novembre - Basilicata
15-16 Dicembre - Lazio
The Stig
NEW MEMBER
NEW MEMBER
Messaggi: 7
Iscritto il: 2 giugno 2011, 20:11

6 agosto 2012, 17:30

7° prova xt 4x4 by fif Montalbano (ME) 6/7 ottobre 2012

www.siciliatrophy.it


Immagine
cumbando'
NEW MEMBER
NEW MEMBER
Messaggi: 76
Iscritto il: 8 giugno 2012, 17:24
Località: francavilla mtt (cs)

14 agosto 2012, 9:28

scusate la 6 tappa del 15/16-09-2012 in calabria, dove si svolgera di preciso?
Rispondi

Torna a “Notizie ed Informazioni su tutte Gare di Fuoristrada Estremo”