Manutenzione telaio - Antiruggine, prova del Fertan

Spazio dedicato alle modifiche ed elaborazioni dei vostri fuoristrada...qui trovate tutti i consigli ed i suggerimenti validi o raccontate le vostre esperienze su questo tema.
Rispondi
Avatar utente
manu87
NEW MEMBER
NEW MEMBER
Messaggi: 57
Iscritto il: 13 dicembre 2013, 21:53
Località: Ravenna

27 settembre 2014, 0:00

Salve a tutti, dopo aver letto e preso informazioni, ho acquistato un antiruggine tedesco, che si differenzia dai classici Neofer e Ferox reperibili in ferramenta, ma si presta di più al restauro e la manutenzione delle parti metalliche dei veicoli, invece che inferiate o cancelli (anche se forse il def rientra in quest'ultima categoria) :)

La bottiglia da 1 litro. Io ne ho acquistati due confezioni. Comodo il tappo compatibile con le pistole per gli scatolati.
Immagine

Come si nota in foto, è un' aggressione molto superficiale. Ma avendo l'occasione di fermare l'auto e usare quella della morosa ho dedicato un pò del mio tempo al lentigginoso di turno.
Immagine

Ho preso questa zona come campione.
Immagine


Come consigliato dal prodotture ho bagnato la zona da trattare e dopo che il prodotto si fosse leggermente rappreso, ho inumidito con uno spruzzino, stando attendo a non lavare via il prodotto. Dopo 24 ore ero un pò scettico e ho scattato la foto. Si nota che non ha ancora reagito in tutte le zone. Ho continuato a tenerlo umido di tanto in tanto. Il produttore avvisa che si deve attendere 48 ore per il completamento totale della conversione.
Immagine

Infatti, due giorni dopo, con mio stupore il pezzo si presentava opaco, senza ruggine e senza alcuna patina. Ho lavato il tutto con l'idro pulitrice e mi si è presentato in questo modo.
Immagine
E' un prodotto che richiede pazienza, perchè in altre parti non è bastata una sola applicazione, oppure il clima caldo e secco non lo ha aiutato.

A questo punto, ho verniciato il tutto. In internet e nei forum c'è veramente tantissima confusione sulle vernici da utilizzare. C'è chi ancora usa la nitro, o addirittura lo smalto in bomboletta.
Il mio consiglio da hobbista, se dovete verniciare in casa, create sempre 3 strati di prodotti. Ovvero:
1) usate sempre un primer se non avete una vernice di fondo (anche su plastica grezza o abs).
2)Una volta dato il fondo, potete utilizzare anche uno smalto monocomponente, per dare il colore desiderato.
3)Proteggete il tutto con un bel lucido bicomponente.

Ecco il risultato
Primer epossidico bicomponente
Immagine

Vernice poliuretanica bicomponente (in questo caso non necessita di un lucido)
Immagine

Acrilico, epossidico o poliuretanico. Vi troverete bene e con la bilancina della vostra morosa per le calorie farete dei mix vernice/catalizzatore perfetti :mrgreen:
Immagine
Avatar utente
dolmen4x4
Old member
Old member
Messaggi: 2790
Iscritto il: 28 febbraio 2007, 19:46
Località: catania

27 settembre 2014, 21:48

molto bravo, complimenti bel lavoro

e quanta pazienza !

:smile:
LA VITA E' UN GIRO SOLO
fai tutto quello che puoi fare, adesso
_____________________
ex (onesto e affidabile) Hyundai Galloper 3p comfort - (MAGNIFICO) Toyota Land Cruiser KZJ90 GX - HDJ80 24v
Avatar utente
manu87
NEW MEMBER
NEW MEMBER
Messaggi: 57
Iscritto il: 13 dicembre 2013, 21:53
Località: Ravenna

28 settembre 2014, 13:28

Che cosa non si fa per i nostri mezzi! Grazie :wink
Immagine
Rispondi

Torna a “Elaborazioni Tecniche”