escursione palizzi bova " pietrapennata"

Area dedicata ai Raduni off road organizzati da tutti i Club di questa regione
Rispondi
Avatar utente
Zitiedu
MEMBER
MEMBER
Messaggi: 208
Iscritto il: 26 marzo 2014, 15:53
Località: pazzano

30 luglio 2017, 11:17

per gli offroader che si trovano in calabria a passare le loro meritate vacanze, consiglio escursione zona di Bova e Palizzi e "pietrapennata "
Partenza: Bova – Piazza Roma (820 m)
Comuni Attraversati dal Percorso: Bova, Palizzi
Dislivello: circa 250 m in salita e 700 m circa in discesa
Tempo di Percorrenza: 4 ore e 30 circa
Lunghezza del Percorso: 12 km circa
Immagine
Immagine

Immagine

Come raggiungere Pietrapennata:
Variante 1 (20 km): seguire la SS 106 sino a Palizzi Marina, da qui salire per Palizzi (10 km, SP 164); una volta arrivati nel piccolo borgo proseguire avanti fino a Pietrapennata (10 km, SP 165).
Variante 2 (13,5 km): seguire la SS 106 sino a Palizzi Marina, da qui prendere la strada che passa per loc. Rocchette (seguire indicazioni per agriturismo Agunì),proseguire fino alla Chiesa del Carmine e da qui svoltare a destra fino a Pietrapennata (6 km, SP 165).


Il piccolo borgo di Pietrapennata a pochi km a Nord di Palizzi Superiore, deve il nome ai costoni rocciosi che lo sovrastano. La tradizione orale indica il borgo fondato dai Cavalieri di Malta, di certo prima che il piccolo centro venisse distrutto nel 1696 come ricorda un documento conservato presso gli archivi reggini. La presenza dei Cavalieri di Malta sembra potersi collegare al titolo della vicina chiesa della Madonna dell’Alica, secondo alcuni riferibile alla celebrazione della vittoria di Lepanto, del 1571. Più specificatamente si potrebbe però associare il titolo al miracolo della Madonna della Vittoria, avvenuto a Roma l’8 Maggio del 1622, giorno in cui ancora oggi si commemora la Vergine, nella chiesa dello Spirito Santo. Qui, nel 1887 fu trasferita la scultura della Madonna dell’Alica, insieme all’intero altare, realizzato probabilmente con materiali di riutilizzo medievali, e ingentilito nel 1762 da un elegante paliotto in marmi commessi. La scultura della Madonna con Bambino, da rapportarsi alla bottega del Mazzolo, o a quella del Gagini, deve certamente datarsi agli anni della latinizzazione della diocesi bovese (1572), dal momento che una fonte Settecentesca ricorda la chiesa costruita dagli Ajerbo d’Aragona, dopo che un carro di buoi aveva miracolosamente condotto fino a questa altura la statua della Madonna dell’Alica, sbarcata sulla costa di Palizzi mentre veniva trasportata in Sicilia.


Immagine

Immagine

[imghttp://calabriagreca.it/wp-content/uploads/2015/02/Palizzi-2-ISMIA.jpg][/img]

Immagine
don't worry be happy
Rispondi

Torna a “Calabria - Eventi Off Road - Raduni 4x4”