Saturday 18th November 2017,
OFF ROAD WEB

Elaborazione 4×4 Toyota Land Cruiser BJ 71 by Pappalardo4x4 Off-Road

Elaborazione 4×4 Toyota Land Cruiser BJ 71 by Pappalardo4x4 Off-Road

Toyota Land Cruiser BJ 71  3500 TD by Pappalardo4x4 Off-Road

Indistruttibile e inarrestabile. Robusto e affidabile grazie anche alla meccanica vecchio stile Toyota, il Land Cruiser BJ 71– in questo servizio nella versione turbo diesel motorizzato 3.5 e con assetto Old Man Emu.

Questo passo corto si è dimostrato perfettamente a suo agio sui tracciati fuoristradistici più impegnativi, grazie anche alle dimensioni estremamente compatte, è stato protagonista di tanti viaggi in Africa (ben 25) e Balcani. A renderlo così performante non poteva che essere Pappalardo Orazio, autore dell’allestimento interno ed esterno del 4×4 nella sua officina di Belpasso.

Grintoso e scattante sin dai bassi regimi ed è in grado di sfoderare tutti i suoi cavalli non appena glielo si chiede…In una parola direi che è inarrestabile! L’unico difetto, se proprio vogliamo trovargliene uno, le dimensioni ridotte. Ma vediamo in dettaglio, modifiche e accessori su questo 3500 di casa Toyota.

BJ 71 3500 Turbo
E’ un performante turbo diesel motorizzato 3.5 il cuore propulsivo di questo modello passo corto del marchio giapponese che, grazie ad alcune specifiche modifiche apportate dal preparatore, ha guadagnato una decina di cavalli. Per rendere più scattante il 4 cilindri in linea si è intervenuti prima sulla turbina originale aumentandone la pressione, portata a 1 bar, e poi regolando la pompa di iniezione con relativa ritaratura degli iniettori. Se il motore è stato dunque oggetto di sostanziali interventi di potenziamento. Di fabbricazione artigianale lo scarico con cui è stato equipaggiato questo Toyota: costruito interamente in acciaio inox, il nuovo impianto è stato adottato in sostituzione di quello originale, ora ancor più performante soprattutto in fase di accelerazione.

Roll bar e accessori
E’ realizzato con tubi di tipo Mannesmann, senza saldatura, il robusto roll bar interno scelto come dotazione di sicurezza per questo 71 versione. Di fabbricazione artigianale, l’intelaiatura del roll bar è stata progettata e costruita utilizzando una struttura in tubolare con diametro 42 e spessore 3 mm: imbullonata con apposite staffe di fissaggio sia sul tetto, all’altezza dei poggiatesta, che al telaio, sul lato destro e sinistro del vano bagagli, fornisce un’adeguata protezione sui percorsi off road più impegnativi così come in caso di appoggio laterale. Essenziale ma estremamente funzionale l’allestimento in stile racing dell’abitacolo anteriore dove nella parte centrale del cruscotto, sopra l’impianto radio cd, trova spazio il Terratrip Mega, dotato di doppia lettura e con schermo a cristalli liquidi, indispensabile per effettuare percorsi a road book. A completare la strumentazione di bordo c’è poi la radiotrasmittente CB, qui nella versione Midland Alan, sistema navigazione OZI su PC CAR, sistema navigazione XMOTION su Ipad. Nel bagagliaio è stato collocato un capiente serbatoio da 110 litri destinato al carburante e 80 litri realizzati artigianalmente in acciaio inox e con al suo interno apposite paratie anti sciacquio. Il serbatoio (gasolio) aggiuntivo è collegato a quello di serie (da 80 litri) tramite una pompa elettrica che permette un facile travaso del gasolio anche in movimento. Il gavone home made realizzato con pannelli di legno impermeabile e con più scompartimenti si trasforma in un ottimo contenitore adatto allo stivaggio di accessori, attrezzatura da off road.

Sottoscocca e sospensioni
Per il reparto sospensioni del 3500 Pappalardo ha scelto di adottare sia all’avantreno che al retrotreno dei robusti ammortizzatori e balestre  Old Man Emu + 5” che garantiscono al 71 un’ottima escursione anche nei passaggi laterali e nei twist più impegnativi. Grande attenzione nella preparazione è stata rivolta anche alla protezione del reparto sottoscocca del Toyota che monta una piastra para riduttore realizzata artigianalmente in acciaio inox con lamiera spessore 4 mm. Al posteriore e anteriore si è inoltre intervenuti con l’installazione del blocco del differenziale (ARB). Sostituiti anche i tubi del bloccaggio del differenziale, anch’essi in materiale teflon come i silent block. Sono stati scelti dei pneumatici BF, modello MUD, nella misura 35 12.50 R15 montati su cerchi in alluminio Canale 10, con offset + 40.

 

 

Like this Article? Share it!

About The Author

Leave A Response